Archivi tag: satira

E’ uscito ScaricaBile, il giornale satirico gratuito che condanna l’uso del preservativo: è molto meglio la pillola!

E’ uscito il nuovo numero di ScaricaBile, il giornale satirico gratuito che condanna l’uso del preservativo: è molto più comoda la pillola!

Se anche tu adori sniffare cocaina,

Se anche tu guidi contromano in tangenziale,

Se anche tu adori annusare il sedere dei cani,

Se anche tu adori un dio pagano,

Se anche tu speri segretamente che tua sorella te la dia,

Se anche tu usi il mouse come filo interdentale,

Se anche tu lecchi i pennarelli,

Se anche tu compri spade di plastica,

Se anche tu saltelli su una gamba mentre pisci,

Scarica ScaricaBile, e la tua squallida vita cambierà in meglio: morirai!

Ma morirai leggendo roba di qualità! (Cioè il mio articolo, e basta)

Che aspetti allora, Dio C***t***h**g***co! Corri a scaricare!

 

 

Tumblr? Brml, frtbs.

Adoro i tumblr. Soprattutto perché ogni tanto mi linkano. Ma solo quando scrivo frasi spiritose e incisive, tipo “Adoro fare l’amore con Manuela Arcuri, anche se quando abbiamo finito lo schermo è tutto appiccicoso.”.

Per chi non lo sapesse, i tumblr sono esattamente come i blog, solo che vengono gestiti da persone prive di capacità artistiche. O da gente pigra, è lo stesso.

In un tumblr ci potete trovare di tutto: immagini simpatiche, frasi ad effetto, barzellette, commenti negativi su berlusconi, foto di tramonti. Il tutto rigorosamente preso in prestito da altri blog o siti internet.

Cosa rende così speciale un tumblr? Semplice: in quale altro posto potete trovare una frase spiritosa di Bucknasty accanto a una foto di gattini che bevono birra? Miracoli del web.

Ora, sia ben chiaro, non vorrei sembrare sarcastico. Come ho già detto, io adoro i tumblr, quindi continuate pure a linkarmi: ho davvero, davvero bisogno di salire nella classifica di Technorati.

Ho pensato di creare anch’io un “mini-tumblr” in questo post. Così, giusto per ridere.

 

“Oggi mi sono pulito con la carta igienica e poi ho fatto colazione”

Chinaski77

Berlusconi è talmente basso che se deve andare affanculo ha bisogno della Carfagna per farsi un pompino contro i magistrati e gli stallieri mafiosi”

Beppe Grillo

“Adoro Chinaski”

Livefast

“Odio le donne, gli uomini, gli animali, la tv, la musica, e internet. Per il resto tutto bene.”

Bucknasty

“La politica è una merda. Per fortuna, altrimenti non avrei un blog.”

Leonardo

“Ho visto una casa e lui ha detto ok e poi tutti siamo andati di là e com’è strana la vita e scrivere senza punteggiatura frasi contorte è così bello che mi ricorda quella volta che sono andato di là e ho visto una casa”

E io che mi pensavo

“Bla bla bla”

Trentamarlboro

“Mi piace la figa, porca puttana, cazzo cazzo, merda!”

Faina Incazzosa

 

 

Carmen Electra6.jpg
 
 

 

 

Letterine n.7

email.jpg1. Caro Faina, per Natale la mia fidanzata mi ha regalato uno scopettino per il cesso. Come devo interpretarlo?    (Luca, Napoli)

Caro Luca, lo scopettino per il cesso è un regalo molto popolare tra le popolazioni dell’Indonesia occidentale, quindi, se la tua ragazza ha origini indonesiane, ti consiglio di ringraziarla caldamente. Altrimenti comincia a riflettere seriamente sul fatto che il vostro rapporto sta prendendo una brutta piega.

2. Caro Faina, da qualche giorno cago roba verde. Che significa?    (Andrea, Forlì)

Fai testamento.

3. Caro Faina, sto pensando di aprire un blog. Qualche consiglio?    (Claudia)

Certamente. Ti consiglio di usare la parola “tette”, “figa”, “sesso”, anche a casaccio, l’importante è che ci siano. Inserisci foto di belle gnocche. Prenditela con il governo. Lecca il culo per farti linkare. Ogni mese fai una lista con le tue chiavi di ricerca buffe. Inserisci qualche banner simpatico. Linka solo chi ti linka a sua volta. Sii sempre modesta e ringrazia tutti e dichiara che sono tutti più bravi e competenti di te, anche se non è vero. Adora Chinaski e Livefast, anche quando scrivono cazzate, non importa, ricorda che hanno un Page rank di 5.

 

 

Mara Carfagna adora ingoiare. Cibo.

Vorrei parlare di Mara Carfagna in maniera serena ed imparziale. Mara Carfagna è una bella donna, giovane, intelligente.

calendariomaracarfagna5.jpg
Mara Carfagna mentre si schiera contro le unioni omosessuali.
Favorendo le masturbazioni eterosessuali.

Il fatto che ricopra un incarico parlamentare non mi infastidisce: la legge consente a qualsiasi cittadino di qualsiasi estrazione sociale, razza, sesso, e bla bla di fare politica.

Qualcuno di voi potrebbe obiettare: ma è senza esperienza. Era una stupida show-girl. Si mostrava nuda. Probabilmente ha fatto un pompino per avere quel ruolo. E in più è di destra.

Tutte obiezioni ragionevoli, ma lasciatemelo dire: il fatto che sia giovane e priva di esperienza non mi sembra così rilevante, dopotutto ci sono molti politici che stanno in Parlamento da anni e anni a menarsi il torrone e rappresentano l’essenza dell’incapacità, e perlomeno la bella Mara non è indagata per associazione mafiosa o altro. Insomma, poteva andarci peggio! E, onestamente, chi cazzo se ne frega delle Pari Opportunità? Mi sarei preoccupato di più se l’avessero messa a fare la ministra degli Esteri o della Giustizia. Anche se magari sarebbe stato meglio.

Comunque, il fatto che facesse la show-girl e i calendari nuda non è un motivo valido per escluderla: ehi, la Mussolini è nipote del dittatore cattivone, mi sembra molto peggio. No? Chi se ne frega se si è fata vedere senza veli.

E comunque anche Maroni faceva i calendari nudo e nessuno si è mai lamentato.

Okay, voi dite che la conturbante Mara è incapace e che si comporta come tale. E io vi rispondo: a me sembrano tutti degli incapaci. Sinceramente lei mi pare fra i meno peggio in mezzo a quel letamaio formato dai nostri Illustri Rappresentanti di Governo.

Passiamo alla questione pompino: è giusto che sia arrivata dov’è ora solo grazie ad un ipotizzabile rapporto sessuale con il Premier?

Formulo la domanda da un altro punto di vista: è giusto che un coglione come Alfano sia ministro della Giustizia? La difesa ha concluso.

Ora, io non voglio schierarmi a favore della Carfagna. Mi piacerebbe solo schierarmi dietro di lei e darle una pari opportunità dove so io.

Non interpretate male questa frase, per favore.

Passiamo ora alla questione “Incompetenza”.

La Carfi si è dimostrata all’altezza dei suoi colleghi in questo. Sua la famosa volontà di promuovere “politiche che permettano alle donne lavoratrici di far figli e seguire la famiglia”. Per la serie “Anni di movimento femminista giù per lo scarico del cesso”.

Ecco in pratica la proposta della burrosa Mara: donne ai fornelli e a stirare camicie, a pulire culi ai bambini e portarli all’asilo. E la carriera? Quale donna non vorrebbe una carriera di successo e al contempo anche l’eccitante opportunità di tornare a casa dal lavoro bella spompata e dover accudire marmocchi preparando omelette per il marito?

Te lo dico io quale donna non lo vorrebbe: mia zia. A lei sta sul cazzo una roba così.

Altro intervento celebre della prosperosa Mara è a proposito delle unioni omosessuali. “Non c’è nessuna ragione per la quale lo Stato debba riconoscere le coppie omosessuali, visto che costituzionalmente sono sterili.” e “Per volersi bene il requisito fondamentale è poter procreare”.

Povero Cecchi Paone. Non vedrà mai un piccolo Paone Junior scorrazzare felice sul suo pavimento ricoperto di folta moquette rosa shocking.

Va beh, ho finito. Tutto sommato, la Carfagna a me piace: nel gruppo di pagliacci al Governo ci mancava proprio la “figona un po’ porca che difende i valori della famiglia”.

Su, dai, è fantastico. Mai visto un gruppo così esilarante. Potrebbero mettere su un circo tutto loro e andare in tour per il mondo. C’è il capo con le manie di protagonismo, poi c’è quello stupido con la faccia da Mr Bean (Gasparri), il pazzo che vuole tirar fuori i fucili e difendere la sacra terra dagli invasori stranieri (Bossi), la tipa dell’istruzione che si fa gli esami al Sud perché lì son più facili (Gelmini), il ministro della Giustizia che approva le leggi peggiori mai viste dai tempi dei Visigoti in Italia (Alfano), quello che accusa i lavoratori di non fare un cazzo mentre i suoi colleghi giocano a ping pong nel bar là vicino (Brunetta), insomma, che male può fare la Carfagna?

 

AVVISO: Non ho scritto io questo post, né l’ho pubblicato. Un hacker mi ha rubato la password e si è introdotto nel profilo di Myblog e ha scritto e pubblicato tutto lui. Ho cercato di eliminare questo post, ma non ci sono riuscito. Misteri dell’Internet. L’unica cosa che ho potuto fare è stata scrivere questo messaggio per informare i possibili avvocati incazzati che non mi ritengo responsabile se il nome di Berlusconi non è stato citato tra le parentesi.

Megan Fox: guarda e piangi, sfigato

AVVISO: Per chi volesse, ho rilasciato un’intervista al Brukoniglio. Per chi non lo sapesse, la Tana del Brukoniglio è il blog più bello e famoso del mondo, altro che Beppe Grillo, puah. Grazie per l’attenzione.

Che cosa dire di Megan Fox?

Beh, che è un’attrice divenuta famosa grazie alle sua straordinarie qualità recitative, tipo le tette e il culo.

Che ha partecipato al film “Transformers” prodotto da Steven Spielberg, un bellissimo lungometraggio pieno di robottoni giganti che sparano e distruggono e chissenefrega fateci vedere il culo di Megan Fox.

Che ha almeno cinque tatuaggi conosciuti dal grande pubblico, e altri tre che conosco solo io.

Che ha un nome da zoccola che è tutto un programma.

Che spero faccia carriera velocemente. Nel porno.

Che è nata nel 1986 e io mi chiedo: ma solo in America ci sono delle fighe così di 22 anni?

Che le darei una trombata ma anche due, facciamo tre, suvvia quattro, arrotondiamo a cinque, magari sei, un bel sette che non guasta mai, diciamo otto, ci starebbe nove, dieci e non se ne parla più, perché non undici, e ancora via, verso l’infinito, e ancora e ancora, chi mi ferma più.

 

Guardatevi le foto, và.

(Se le immagini sono un pò sgranate, provate a cliccarci in cima per aprirle su un’altra finestra. Oppure cercatevele con Google e vaffanculo.)

1466904165.jpg

 

1285727706.jpg
25003574.jpg
1314283122.jpg
La mamma di Megan si dissocia ufficialmente dalla pubblicazione di quest’ultima foto.