Archivi tag: religione

E’ uscito ScaricaBile, il giornale satirico gratuito che condanna l’uso del preservativo: è molto meglio la pillola!

E’ uscito il nuovo numero di ScaricaBile, il giornale satirico gratuito che condanna l’uso del preservativo: è molto più comoda la pillola!

Se anche tu adori sniffare cocaina,

Se anche tu guidi contromano in tangenziale,

Se anche tu adori annusare il sedere dei cani,

Se anche tu adori un dio pagano,

Se anche tu speri segretamente che tua sorella te la dia,

Se anche tu usi il mouse come filo interdentale,

Se anche tu lecchi i pennarelli,

Se anche tu compri spade di plastica,

Se anche tu saltelli su una gamba mentre pisci,

Scarica ScaricaBile, e la tua squallida vita cambierà in meglio: morirai!

Ma morirai leggendo roba di qualità! (Cioè il mio articolo, e basta)

Che aspetti allora, Dio C***t***h**g***co! Corri a scaricare!

 

 

I Dieci Comandamenti sono inutili

Una volta il parroco del mio paesino mi disse: “Caro Faina, se vuoi entrare in Paradiso, non devi far altro che seguire i dieci comandamenti. Tu rispettali coscienziosamente e vedrai che ti sarà garantita la beatitudine eterna.”

Dopodiché aprì il flacone di vaselina e… ma questa è un’altra storia.

I dieci comandamenti, dicevamo. Qualcuno di voi ci ha mai riflettuto con attenzione? Dio (per chi ci crede) ha avuto la benevolenza di stilare una piccola lista di regole da rispettare così che potessimo assicurarci, una volta morti, un posto di prima classe nell’aldilà. Vi immaginate che pacchia, il Paradiso?

Un paio di ali sulla schiena, angeli femmina dai seni prosperosi, vino e ostie a pranzo e cena. E al sabato sera, nell’auditorium comunale, il grande spettacolo di varietà di Gesù.

Sabato 17 alle ore 21.00, il Figliol Gesù presenta il suo nuovo show “Miracles 2008”. Vedrete pezzi celebri come la camminata sulle acque e la moltiplicazione di pani e pesci, e molto altro ancora! Guest Star: Lazzaro e l’arcangelo Gabriele. Non mancate! Per info e prevendite…

Quanto mi piacerebbe finire in Paradiso. Ah, se solo riuscissi a smetterla con il mio brutto vizio di stuprare vecchiette.

Ma supponiamo che alla fine basti un solo errore per finire all’Inferno?

Magari ti dimentichi di santificare una festa (traduzione: rimani a letto alla domenica mattina e fanculo la messa), pronunci il nome di Dio invano (quando, dopo che hai avuto l’orgasmo più lungo della tua vita, scopri che il preservativo era rotto), oppure non riesci a trattenerti dal desiderare la donna d’altri (Io, ad esempio, invidio Totti. Perché lui si scopa Ilary Blasi e io no?)

Sarebbe bello se, una volta arrivati al cospetto del Gran Capo (sì, sto sempre parlando di Dio, cazzo credevate?), si finisse per venire assegnati alle fiamme eterne per colpa di un solo, unico, stupido errore.

Faina: Allora? Come sono andato? Quanti punti ho fatto?

Dio: Hai una buona media… Ma c’è un piccolo problema.

Faina: E’ per il prete che mi ha sodomizzato da piccolo? Scusi tanto sa, ma non credo che la colpa sia mia… In fondo è un Suo dipendente..

Dio: No, no, non sto parlando di Don Giacomo. Sto parlando del Giovedì 23 Maggio di sessantaquattro anni fa.

Faina: Con tutto il rispetto, Signore, continuo a non capire.

Dio: Era una giornata piovosa. Eri a casa da solo e ti stavi annoiando. Su Studio Aperto stavano trasmettendo uno speciale servizio sull’ultimo calendario di Manuela Arcuri…

Faina: Oh. Adesso ricordo.

Dio: Ecco, ci siamo capiti. Beh, mi dispiace, ma sei fuori. Niente paradiso.

Faina: Per un solo errore?

Dio: Mi dispiace. I patti erano chiari. Vattene.

Faina: Ma.. ma.. non è giusto.. io..

Dio: E’ troppo tardi.

Faina: Ti saresti fatto una sega anche tu se avessi visto quel servizio!

***

Post apparso precedentemente su ScaricaBile N.2

***

amy-smart-picture-1.jpg
Nella foto: Amy Smart. Era in qualche puntata di Scrubs.
Amy_Smart_resident_evil_extinction_planet_hollywood_3.jpg
Ha partecipato anche al film The butterfly effect.
14230_rach002sandino_122_820lo.jpg
Ma chi se ne fotte, l’importante è che sia una gran figa.
E che questa foto possa ispirarvi
sordide fantasie su esperienze sessuali lesbiche tra lei e la tizia di O.C.

La mia fede in Dio è caduta nel cesso

passione_gibson_croce_060204.jpg

Quando ho saputo che era morto mio nonno, la prima cosa che mi è venuta in mente è stata “Oh cazzo, chissà quanto dura un funerale.” Dovete sapere infatti che andare a messa, per me, è sempre stato uno strazio.

E non credo di essere l’unico a pensarla così, tranne forse qualche giovane seminarista di belle speranze e qualche pia donna di chiesa convinta che leccare il culo al parroco serva a garantirti un posto di prima classe per il paradiso.

La propaganda religiosa che ci viene sbattuta in faccia sin da piccoli ed è così solida e persistente che a suo confronto le (infinite) pubblicità della Coca Cola sembrano stronzate di poco conto. Dio e il suo figliol Gesù sono ovunque, non c’è scampo.

Come si può sperare di sfuggire alla religione cattolica? Una religione che ha (apparentemente) una risposta per tutto?

 

Ho il cancro, morirò tra due mesi. Perché?

Perché Dio ti vuole accanto a sé nel Regno dei Cieli.

Hanno stuprato mia madre, lei per lo shock non è più la stessa. Perché?

Beata tua madre, perché gli oppressi erediteranno il Regno dei Cieli.

Anche oggi nel mondo sono morte migliaia di persone a causa di guerre, carestie, malattie. Perché?

Dio opera per vie misteriose.

Mi si è bucata la ruota della macchina, perché?

Dio ti aveva avvertito di portarla a fare la revisione entro la fine del mese.

 

Crescendo, la maggior parte della gente si rende conto che la religione è spesso e volentieri una palla al piede. Questi individui continuano a dichiararsi cattolici, solo per togliersi dalle palle la gente che ci tiene a saperlo e per scacciare via i sensi di colpa ogni volta che viene tirato in ballo l’argomento fede.

 

Uomo comune: Forse dovrei andare a messa questa domenica.

Vocina interiore: Hai intenzione di svegliarti alle otto di mattina di domenica solo per stare in piedi per un’ora ad ascoltare un vecchio che parla di cose dette e ridette migliaia di volte e alle quali comunque non presteresti attenzione?

Uomo comune: Ok, ok, mi avevi già convinto quando hai detto otto di mattina.

 

Se è appurato il fatto che molte persone si discostano da Dio con il passare del tempo, è altrettanto vero che queste persone ritornano precipitosamente tra le braccia della fede quando arriva il momento di affrontare una perdita grave in famiglia o un brutto avvenimento nella propria vita.

Ad esempio la perdita di un genitore, o di un figlio, o il sopraggiungere di un cancro al cervello; tutti questi sono ottimi pretesti che spingono gli uomini a riabbracciare la fede cristiana.

 

Uomo: Mio Signore, ti prego, accogli la tua amata figlia Elisa nel Tuo Regno di gloria, dove rimarrà per l’eternità tra gli angeli del Paradiso.

Dio: Toh, guarda un po’ chi si vede. Dov’eri finito in questi ultimi anni, stronzo?

Uomo: Mio Signore, io…

Dio: Non fare il leccaculo ora.

 

L’unica certezza che rimane a noi poveri mortali è quella di non poter conoscere in alcun modo cosa ci sarà dopo la nostra morte.

L’importante, comunque, è non cadere in un buco: una morte da stronzo rimane sempre una morte da stronzo, anche in Paradiso.

 

San Pietro: Ok.. Tu saresti il numero 364/F..

364/F: Esatto, signore.

San Pietro: Allora, vediamo un po’ cosa abbiamo qui.. Mmm..

364/F:

San Pietro: …E’ vero quello che c’è scritto qua sopra?

364/F: Sì, signore.

San Pietro: Sei caduto… in un buco… e ora.. sei qui?

364/F: Sì, signore…

San Pietro:

364/F:

San Pietro: Ahahaha… Che morte di merda! Non è possibile! Ehi, Gabriele, vieni qui un attimo! Vieni a vedere questo tizio, non ci crederai mai!

Gabriele: Cosa c’è? Che succede?

San Pietro: Ahahahaha.. Leggi.. Leggi com’è morto… Ahahaha!

Gabriele:

San Pietro: Ahahahahah!

Gabriele: Ahahahahah!

***

Post apparso precedentemente su Scaricabile N.1

Sia fatta la mia volontà

2145641933.gif

Gesù Ballerino!

SE ANCHE A TE LA RELIGIONE STA UN ATTIMINO SUL CAZZO, LEGGITI L’ARTICOLO.

Un bel giorno mi dissi: come mai non ho ancora scritto un bel post che metta in evidenza l’assurdità di quella gente che crede in Dio, Gesù e company? Subito mi risposi: perché sarebbe troppo facile. E decisi di lasciar perdere. Ma poi, d’un tratto, scopro che al momento non ho nessuna idea geniale per un post: che fare? La risposta è semplice: scrivere un bel post che metta in evidenza l’assurdità della gente che crede in Dio, Gesù e company.

Scovo quindi su Internet un blog alquanto inquietante che sostiene a gran voce che Dio è la nostra unica speranza e che noi siamo tutti sporchi peccatori di merda: ecco qua il link per l’articolo che ho deciso di esaminare: http://dioesiste.myblog.it/archive/2007/06/13/siamo-carne-o-pesce.html

Attenti, se siete atei o agnostici vi consiglio di non leggere: rischiate di venire convertiti. In grassetto, le considerazioni by faina. (Gli errori di scrittura sono merito dell’autore del post, che probabilmente mi farà causa. Ho deciso di riportarli per intero, così da permettere una facile comprensione delle capacità mentali del credente incriminato, che io chiamerò affettuosamente il Blogger Consacrato.)

“Secondo un indagine dell’ Eurispes in Italia si registra la presenza di romani cattolici dell’87,8%. E’ paradossale pensare che l’Italia sia cosi religiosa visti i problemi che circondano il nostro paese. (primo segno di squilibrio: con questa frase il Blogger Consacrato crede che la religione sia la soluzione a tutti i mali: più gente crede in Dio, meno problemi ci sarebbero. Come fai ad essere così ingenuo, bello mio?)

Vediamo nei dettagli cosa intendo: quando un Italiano viaggia all’estero molto spesso viene associato as alcune cose che esprimono dei sinonimi, spesso quindi si ode: “Italiano? oh! Pizza!!! Spaghetti! Pasta, Mafia!” (è vero, spesso, davvero spesso si odono frasi del genere: a chi non è mai capitato di passare la frontiera e sentirsi urlare da un tedesco “Pizza, spaghetti, pasta, mafia!!!”)

Ecco quest’ultima non si puo’ negare, se pensiamo alla mafia, alla camorra, all ‘ndrangheta, alle nuove brigate rosse, ed alla piccola criminalita’ roganizzata si capisce che la presenza territoriale di questi sia evidente e chiara. (arriva al punto, ti prego, devo andare al gabinetto)

A questi sono legati la prostituzione, il traffico di droga e di armi, ed il contrabando. Pensando poi alla corruzione politica che ci accompagna (Es. Mani Pulite o altro), pensado agli aborti (e qui andiamo fuori tema, amico mio) che si compiono

Dal 1978 ad oggi abbiamo  4.067.812 di bambini (ehi, non dimenticare quelli abortiti illegalmente, siamo precisi con i numeri, su!) ai quali e’ stato privato il diritto di vivere. (cosa stracazzo c’entra questa storia degli aborti con il discorso della mafia e della criminalità organizzata di poco prima?) un numero spaventoso di OMICIDI. (ha ha, stronzo, ecco dove volevi andare a parare) (poi andiamo per le piazze organizzando cortei contro la guerra e alziamo la voce dicendo: “No war” oppure ” non uccidiamo”. Quanti di questi protesters sono colpevoli di aver ucciso il proprio figlio). (e qui ci sta un bel: ma vaffanculo!)

Paradossale che siamo orgogliosi di aver messo da parte il matrimonio (oggi si convive) (eh sì, quale italiano non ne è orgoglioso? Proprio ieri mi vantavo con un mio amico del fatto che noi italiani ci puliamo il culo, con il matrimonio) e ammettiamo l’omosessualita’. (spero che ti nasca un figlio e che diventi il gay più famoso sulla faccia della terra, omofobico del cazzo!)

I locali affollati non sono le chiese ma le discoteche! dove ci si ubriaca, si ca droga o si rimorchia avendo una serata di libidine. (hai ragione, da oggi in poi andrò in chiesa quando vorrò drogarmi, ubriacarmi, e rimorchiare una suora in una domenica di libidine) poi andiamo davanti a Dio e ci sposiamo chiedendo la sua benedizione. (ma non eravamo noi italiani quelli che convivevano e basta?)

Cosa dire poi degli adulteri, dei ladri, dei bestemmiatori, (illuminami, ti prego) Al nord italia ogni 3 parole c’e’ una bestemmia. (hai ragione, io abito in provincia di Treviso, madonna bavosa) cosa dire del lavoro nero, dell’evasione alle tasse…… Insomma se e’ vero che in italia il 98% e’ cattolico pero’ si vive in questo modo…..siamo carne o pesce? (hai tirato fuori tutto questo casino per una domanda così stronza???)

In definitiva, caro amico Blogger Consacrato, vorrei dirti solo due cose:

1. Impara a scrivere in maniera un po’ più corretta, Cristo!

2. Ieri uno psicopatico ha stuprato e ucciso la mia sorellina di otto anni: sai se per caso faceva tutto parte del Grande Progetto Benevolo di Dio, o è stato solo un terribile equivoco?