Archivi tag: muflone

Sessualmente parlando…

olio-sesso.jpg
Nella foto: vecchi che scopano.
Aaaarrghh!

Ci sono persone a questo mondo che si eccitano guardando piedi femminili. Queste persone sono dette feticisti. Altri si eccitano bevendo l’urina del partner: tale pratica si chiama pissing. Altri ancora adorano essere umiliati dalla partner e trattati come schiavi: costoro si chiamano mariti.

Il sesso è un argomento tabù per la maggior parte della gente comune: si fa, ma non se ne parla. Un po’ come il defecare: tutti cagano, ma nessuno lo usa come argomento di conversazione.

Professore: Allora, ragazzi, cosa avete fatto di bello quest’estate?

Alunno1: Sono stato sulle montagne russe!

Alunno2: Ho vinto il torneo di ping pong della parrocchia!

Alunno3: Ho mollato uno stronzo di trenta centimetri buoni.

Alunno4: Ho eiaculato sul viso di una prostituta rumena.

La prima volta che ho scoperto il sesso, avevo cinque anni. Mi stavo masturbando guardando una gangbang in tivù a notte fonda. Non capivo cosa stesse facendo tutta quella gente aggrovigliata e urlante, ma il mio pisello mi suggeriva che fosse piacevole.

Anni dopo ho scoperto che non era un film porno in tivù. Era la registrazione su videocassetta dei miei genitori che facevano sesso. Sull’etichetta c’era scritto “Tentativo di concepimento Faina N. 27”.

Oh. Scusate. Mio padre mi sta facendo notare che era il numero 28. Ne prendo nota.

Una volta giunto a diciassette anni, il magico mondo del sesso si è rivelato ai miei occhi in tutto il suo splendore: la strada statale nei pressi di casa mia.

Un giorno però mi stancai di andare a letto con le straniere: ero stufo di sentirmi chiedere in un italiano stentato se per cortesia potevo mettermi nella posizione dell’Ucraino Volante.

Non lo so fare l’Ucraino Volante! So fare il Bulgaro Ingordo, la Campanella Rumena, il Mammuth Congolese. Ma l’Ucraino Volante no, cazzo!

Decisi quindi di lasciar perdere il conturbante mondo della prostituzione e dedicarmi all’amore gratuito. Un pò il contrario della Carfagna, per intenderci.

In breve tempo finii a letto con una mia coetanea. Si chiamava Paola, portava una quarta di reggiseno e profumava di biscotti. Per cani.

Fu un’esperienza esaltante: per la prima volta in vita mia riuscii a provare un vero sentimento nei confronti di una donna durante il sesso!

O forse le ero solo grato perché non mi avrebbe chiesto 200 euro una volta finito.

Il sesso, comunque, è sempre una questione di grande importanza. E’ il motore che muove il mondo. E’ la fabbrica della vita. E’ la cura per la tristezza. E’ la fugace visione del paradiso. E’ anche un ottimo modo per guadagnare qualche soldo extra ricattando ragazzine sedicenni.

Pur essendo così importante, il sesso rimane sempre una faccenda privata e personale. Nessun uomo vorrebbe che si sapesse in giro come scopa sua moglie, mi sembra ovvio! L’importante è che anche la moglie sia d’accordo.

I Dieci Comandamenti sono inutili

Una volta il parroco del mio paesino mi disse: “Caro Faina, se vuoi entrare in Paradiso, non devi far altro che seguire i dieci comandamenti. Tu rispettali coscienziosamente e vedrai che ti sarà garantita la beatitudine eterna.”

Dopodiché aprì il flacone di vaselina e… ma questa è un’altra storia.

I dieci comandamenti, dicevamo. Qualcuno di voi ci ha mai riflettuto con attenzione? Dio (per chi ci crede) ha avuto la benevolenza di stilare una piccola lista di regole da rispettare così che potessimo assicurarci, una volta morti, un posto di prima classe nell’aldilà. Vi immaginate che pacchia, il Paradiso?

Un paio di ali sulla schiena, angeli femmina dai seni prosperosi, vino e ostie a pranzo e cena. E al sabato sera, nell’auditorium comunale, il grande spettacolo di varietà di Gesù.

Sabato 17 alle ore 21.00, il Figliol Gesù presenta il suo nuovo show “Miracles 2008”. Vedrete pezzi celebri come la camminata sulle acque e la moltiplicazione di pani e pesci, e molto altro ancora! Guest Star: Lazzaro e l’arcangelo Gabriele. Non mancate! Per info e prevendite…

Quanto mi piacerebbe finire in Paradiso. Ah, se solo riuscissi a smetterla con il mio brutto vizio di stuprare vecchiette.

Ma supponiamo che alla fine basti un solo errore per finire all’Inferno?

Magari ti dimentichi di santificare una festa (traduzione: rimani a letto alla domenica mattina e fanculo la messa), pronunci il nome di Dio invano (quando, dopo che hai avuto l’orgasmo più lungo della tua vita, scopri che il preservativo era rotto), oppure non riesci a trattenerti dal desiderare la donna d’altri (Io, ad esempio, invidio Totti. Perché lui si scopa Ilary Blasi e io no?)

Sarebbe bello se, una volta arrivati al cospetto del Gran Capo (sì, sto sempre parlando di Dio, cazzo credevate?), si finisse per venire assegnati alle fiamme eterne per colpa di un solo, unico, stupido errore.

Faina: Allora? Come sono andato? Quanti punti ho fatto?

Dio: Hai una buona media… Ma c’è un piccolo problema.

Faina: E’ per il prete che mi ha sodomizzato da piccolo? Scusi tanto sa, ma non credo che la colpa sia mia… In fondo è un Suo dipendente..

Dio: No, no, non sto parlando di Don Giacomo. Sto parlando del Giovedì 23 Maggio di sessantaquattro anni fa.

Faina: Con tutto il rispetto, Signore, continuo a non capire.

Dio: Era una giornata piovosa. Eri a casa da solo e ti stavi annoiando. Su Studio Aperto stavano trasmettendo uno speciale servizio sull’ultimo calendario di Manuela Arcuri…

Faina: Oh. Adesso ricordo.

Dio: Ecco, ci siamo capiti. Beh, mi dispiace, ma sei fuori. Niente paradiso.

Faina: Per un solo errore?

Dio: Mi dispiace. I patti erano chiari. Vattene.

Faina: Ma.. ma.. non è giusto.. io..

Dio: E’ troppo tardi.

Faina: Ti saresti fatto una sega anche tu se avessi visto quel servizio!

***

Post apparso precedentemente su ScaricaBile N.2

***

amy-smart-picture-1.jpg
Nella foto: Amy Smart. Era in qualche puntata di Scrubs.
Amy_Smart_resident_evil_extinction_planet_hollywood_3.jpg
Ha partecipato anche al film The butterfly effect.
14230_rach002sandino_122_820lo.jpg
Ma chi se ne fotte, l’importante è che sia una gran figa.
E che questa foto possa ispirarvi
sordide fantasie su esperienze sessuali lesbiche tra lei e la tizia di O.C.