Luttazzi si arrampica su specchi ricoperti di merda

Non so se recentemente avete sentito del fatto che Daniele Luttazzi, a quanto pare, avrebbe copiato diverse centinaia di battute satiriche, rubandole a famosi comici di fama più o meno mondiale (e per questo quasi sconosciuti nel nostro bel paese, grazie Claudio Bisio, spero che quando morirai scrivano “Zelig faceva cagare, stronzo” sulla tua tomba.)

 

Ah, per inciso, se non sapete chi è Luttazzi potete anche tornare su Nonciclopedia a ridere delle battute sugli emo. Su, andate.

 

Luttazzi è accusato di aver copiato da:

 

Steve Allen, Woody Allen, Rowan Atkinson, Lenny Bruce, Cedric the Entertainer, George Carlin, Johnny Carson, Billy Connolly, Bill Cosby, Billy Crystal, Ellen DeGeneres, Bill Hicks (una vecchia conoscenza), Andy Kaufman, Sam Kinison, Stan Laurel, David Letterman, Groucho Marx, Steve Martin, Conan O’Brien, Emo Philips, Monty Python, Richard Pryor, Carl Reiner, Chris Rock, Adam Sandler, Jerry Seinfeld, Steven Wright.

 

E questi sono solo i più famosi. O, per meglio dire, quelli che conosco io.

 

In rete si trovano video, testimonianze, liste sconcertanti che smascherano senza pietà tutti i plagi (o “citazioni”, come insiste nel sostenere Daniele) che il buon comico italiano ha usato nel corso degli anni nei suoi spettacoli e nei suoi libri.

 

Ora, la cosa che più mi ha colpito di tutta questa storia non è tanto che Luttazzi abbia copiato così tanto e per così tanto tempo (in fondo questo è il paese dei furbi e dei coglioni, e a quanto pare lui fa parte dei furbi e il suo pubblico faceva parte dei coglioni, io compreso), quanto che, ora che è stato smascherato, stia cercando di pararsi il culo in maniera a dir poco vergognosa.

 

Gli dicono “Ehi, questa tua battuta è uguale a quest’altra di quest’altro comico straniero. Tu, in pratica, l’hai tradotta dall’inglese e hai cambiato qualche parola qua e là. Come giustifichi il fatto che l’hai fatto come minimo altre centocinquanta volte e che è anche grazie a queste battute copiate che campi da vent’anni pubblicando libri e andando in teatro a tenere i tuoi spettacoli che, mmm, non sono esattamente gratuiti? Se pago trenta e rotti euro per assistere a un tuo show, quantomeno vorrei che le stronzate che dici fossero frutto del tuo lavoro. Sentiamo cos’hai da dire per giustificarti o, meglio ancora, sentiamo le tue scuse.”

 

E lui cosa fa? Ecco le risposte di Luttazzi:

 

“Una battuta è un micro-racconto, e quindi vanno considerati anche ruoli attanziali e funzione comica.”

 

 

“Non esiste messaggio senza contesto. Il contesto guida l’interpretazione, sia inducendo attese che renderanno la battuta più o meno sorprendente, sia aggiungendo significati altri che permettono risate aggiuntive.”

 

 

“La battuta “-Emo, davvero la gente ti si avvicina?-” delinea l’arci-isotopia |insulto| che è allotopica rispetto all’arci-isotopia |domanda| della premessa “La gente mi si avvicina e mi chiede:”
2. la mediazione semantica è sbagliata perché situata solo sul piano dei significanti. Si ride.”

 

 

“La latenza diversa dipende da un cambiamento nella funzione del joke: il diverso contesto comunicativo e la modifica dell’allotopia hanno trasformato la funzione comica da [sono strambo] a [siete lenti ] (E’ la classica apostrofe di insulto al pubblico, portata al successo da Plauto.”

 

 

“Vengono modificati cioè ruolo attanziale e funzione comica:
[sono strambo] è sottoclasse di [sono un bambino] (=comicità)
[siete lenti] è sottoclasse di [ho idee pericolose] (=motto di spirito)
Le due versioni, quindi, fanno ridere per due motivi diversi (allomorfismo topologico).”

 

 

E, per concludere, ecco il meglio:

 

 

Non eri tu che a Radio Deejay avevi detto: “Non mi divertirei a dire battute scritte da un altro”?
Infatti. Per questo, quando le cito, ci lavoro su per i miei studi. Il pubblico è il topolino che metto nel labirinto.”

 

 

Oh, adesso sì che è tutto chiaro.

 

In pratica, se George Carlin dice “come si fa a capire se una falena ha scoreggiato? Perché all’improvviso vola dritta” e tu dici “come si fa a capire se una mosca ha scoreggiato? Perché all’improvviso vola dritta” non si tratta di copiare, oh no, dopotutto bisogna assolutamente considerare che tu hai sostituito “falena” con “mosca” e hai tenuto ben presente il valore attanziale dell’allomorfismo topologico in funzione comica dalla latenza del joke arci-isotopica  che semanticamente concorda con l’apostrofe della mia minchia.

 

Grande Daniele, continua così. Mi sento un piccolo topolino nel tuo fantastico labirinto di seghe mentali.

Ma vaffanculo, coglione.

 

 

Luttazzi si arrampica su specchi ricoperti di merdaultima modifica: 2010-06-20T22:40:00+00:00da eric-devor
Reposta per primo quest’articolo

47 pensieri su “Luttazzi si arrampica su specchi ricoperti di merda

  1. La novità è che se ti scoprono hai due possibilità: rispondere “esatto, copio da una vita e mi avete beccato adesso, bravi, cazzo siete svegli, clap clap, non vi fate sfuggire nulla eh” e mantenere così quasi intatto il rispetto guadagnato, oppure imbastire su una torre di scuse e parole preziose che ha la solidità strutturale dei castelli di carte nel tentativo di raggirare i pochi scemi del pubblico che ancora non ti hanno mandato a cagare.

    Quoto il post

  2. Eh cazzo dicevo io: “Come può Faina non scrivere su Luttazzi?” Era ora che ti pronunciassi! Quoto tutto ciò che hai detto, sicuro verrà anche a te un certo Fabio M. a dirti di studiare semiotica, o almeno così m’han risposto!

  3. quando ho letto il post di luttazzi ho pensato esattamente:
    “vabbene va’, allotopia di sta minchia”
    direi che siamo sulla stessa lunghezza d’onda.

    se confessasse in maniera candida e simpatica sarebbe meglio. del resto ha fatto anche tanta roba di valore che viene gioco forza screditata.
    o almeno credo..

  4. vabbè che copiasse/citasse/ocomecazzovoletechiamarlo si sapeva già da un pezzo…
    Luttazzi non è manco il suo vero nome!

    e comunque Carlin, Hicks e Rock sono i migliori…può citarli quanto vuole ma non arriverà mai al loro livello (sarà magari perchè vive in Italia, boh chi lo sa)

  5. questo post speravo di non trovarlo, innanzi tutto perchè speravo che avessi argomenti più divertenti e intelligenti da trattare e secondo perchè.. pronto? ma ci siete o ci fate? uno che dichiara pubblicamente di prendere “qua e là” battute da comici è come se da anni mettesse le mani avanti su quello che è difatti successo e con un pò di realismo in più potevate non farvi coglionare così palesemente, un pò come ci si aspetta da un blog come questo che del cinismo ne fa il proprio motivo d’essere. la risposta di luttazzi è assolutamente calzante col suo personaggio: arrogante! una coerenza che voi non siete capaci di apprezzare ne tanto meno imitare. traduco in italiano tutto questo: “che palle! siete noiosi e ripetitivi!”
    avrei preferito in sostanza un foto di figa, che anche da donna eterosessuale credo sia molto più interessante.
    saluti

  6. @ prrrr:

    So perfettamente che Luttazzi ha dichiarato molto tempo fa di “prendere in prestito qualche battuta qua e là”, il fatto è che solo ora si è scoperto che si tratta di un numero considerevole (e imbarazzante) di battute, il che è davvero squallido per un presunto maestro della satira quale si autodefinisce.

    E sul fatto della sua presunta coerenza dissento: si lamenta da anni che gli copiano le battute e che gli altri comici non sono al suo livello e che lui e solo lui è il guru della risata e accusa pesantemente tutti i paraculi che ci sono in Italia… e ora che è toccata a lui si sta comportando come uno dei tanti idioti che ha sfottuto in tutti questi anni. Complimenti per la figura di merda.

    E, comunque, anch’io avevo dei dubbi su un post del genere, soprattutto perchè ne hanno discusso già la meta dei blogger italiani, e solitamente e me non piace seguire il gregge. Ma poi ho pensato “se sfotto anoressiche e negri, perchè dovrei risparmiare Luttazzi?”

    (in verità avevo finito le foto di fighe. ecco il vero motivo per cui ho scritto questo post.)

  7. allora, ok che è uno stronzo e tutto perchè diceva cose e poi faceva altre cose da stronzo.
    però a me ha fatto ridere perchè non avrei MAI visto certi spettacoli di altri comici e se la cosa è sbucata solo ora vuol dire che NESSUNO avrebbe mai sentito quelle battute senza luttazzi (che poi a vederla bene solo dei mitomanicheprendonozerofica potevano accorgersene di una cosa del genere…)

    quindi non lo odio così tanto…

  8. sono fortemente in disaccordo.
    non è la battuta in sè che fa ridere, è come è raccontata…
    quella della mosca-falena ad esempio… lui la racconta con 1 gestualità che la rende splendida e inimitabile.
    poi il fatto che durante 1 spettacolo abbia fatto 1 pippone lungo 1 quaresima perchè qualcun’altro [mi pare fiorello] gli avesse rubato questa stessa battuta senza citarlo mi pare profondamente scorretto…
    ma almeno luttazzi ha reinterpretato con il suo stile invece di scopiazzare…

  9. ti dò altri spunti fà:
    – i pel di carota
    – marcello lippi
    – la capigliatura di bersani
    – trota bossi
    – gli juventini
    – i veneti
    – i lavavetri
    – mia sorella
    – gli ebrei
    – i nerd
    – chi spende 70€ x un gioco del ps3 a 30 anni
    – chi gioca a world of warcraft
    – belen rodriguez/fabrizio corona
    – i fattorini
    – i francesi

    altri non mi vengono in mente, or ora.

  10. @ Ragno:

    Certo, la si può vedere sotto quest’ottica.
    Ma è riduttivo, porca puttana.
    Molto più realisticamente, si può pensarla così: Luttazzi è CONSAPEVOLE che questi comici e le loro battute sono pressochè sconosciuti in Italia, quindi ruba a man bassa le loro battute, le usa nei suoi spettacoli e nei suoi libri, guadagna soldi.

    Cristo, Luttazzi non è un missionario: non recita battute SOLO per amore dell’arte, non lasciamoci confondere su questo argomento! Si fa pagare per quello che fa!

    Mmmm, no, in definitiva non me la sento di ringraziarlo perchè mi ha fatto scoprire quanto bravo era Hicks.

    @izumi88: “non è la battuta in sè che fa ridere, è come è raccontata”

    Sono io ad essere profondamente in disaccordo.

    Primo, perchè questa scusa è quella usata da Luttazzi.
    Tu l’hai semplicemente letta e hai probabilmente dato per scontato che fosse una giutificazione più che valida per sostenere le tesi di Daniele.
    Quindi, o sei Luttazzi, o sei una fan leccaculo che prende come oro colato tutto quello che esce dal blog di Luttazzi. Svegliati.

    Secondo, perchè una battuta fa ridere NON SOLO per come viene raccontata, ma anche PER IL SUO VALORE.

    Non prendiamoci per il culo, dai!!!

    “Quanti carabinieri ci vogliono per avvitare una lampadina? Cento. Uno che tiene ferma la lampadina e gli altri novantanove che girano la stanza.”

    Falla recitare a Luttazzi o a chi cazzo vuoi, questa battuta farà cagare ora e sempre. E di battute di merda ce ne sono milioni, e rimangono battute di merda anche se sono raccontate da Gesù in persona.
    La tecnica conta, non si discute, ma solo fino a un certo punto.

  11. aggiungo alla lista le badanti rumene che mettono gli annunci “cercasi iNpiego” su subito, ma anche quelle che lo scrivono giusto.

  12. Io dico che la colpa è molto nostra.
    Non conosco uno solo dei comici che elenchi: colpa mia.
    Nonostante tu conosca i comici che elenchi, non sei stato capace di riconoscere le loro battute copiate: molta, parecchia colpa tua.
    La mia colpa è l’ignoranza.
    La tua colpa è la scarsa conoscenza (o forse solo scarsa memoria).
    La colpa di Luttazzi è aver approfittato, per anni, degli effetti delle nostre colpe.
    Il che lo pone ai limiti della truffa.
    Le risposte che citi le ha clamorosamente copiate dal suo avvocato.
    Gesù.

  13. Caro faina delusa, se dovessi scrivere che sono incinta dello spirito santo tu mi crederesti? Credo di no … perchè quindi hai creduto che D.L. avesse solo preso in prestito qualche battuta da carlin, hicks, etc? mi pare che il ragionamento da te fatto sia questo: “se lui mi dice che è un genio, ok, io ci credo!”… e sinceramente trovo questo atteggiamento lo stesso che ha portato l’italiano medio a votare per S.B., lui dice che renderà tutti più ricchi e che non pagheranno più tasse e tutti lì pronti a dargli il culo.. ciò mi pare sia dare fiducia sulla parola senza nessuno spirito critico. O no?! Il fatto che Luttazzi sia in pratica l’unico in Italia a fare satira ad alti livelli poteva far venire più di un dubbio, soprattutto se lo stesso Luttazzi dichiara apertamente di prendere “in prestito” qualche battuta dai mostri americani che traduce, capisce e studia solo lui! se dice che le battute che prende poi diventano sue è un bastardo, ed è esattamente quello che ho pensato quando ho letto il suo libro 5 mesi fa in cui si parla proprio di questo! (ricontestualizzazione sti cazzi, non ho avuto bisogno di vedere il numero di battute copiate per capirlo!) ed è stato esattamente dopo aver pensato che il suo libro costava troppo per essere il libro di uno che fa la morale a tutti e ancora molto tempo dopo aver rinunciato a tutti i suoi spettacoli che costano più di 30 euro! perciò vorrei capire: dove sta lo scandalo? In cosa ti senti tradito esattamente? Quando per ex. si “scoprirà” che Travaglio è di destra, (e non il paladino del giornalismo del centrosinistra), che farete allora? È per questo che sono contro questi post su Luttazzi traditore e trovo inutile tutta la polemica che ne è derivata. Luttazzi è molto probabilmente un copione , ma voi non siete i babbei che si fanno facilmente infinocchiare come volete far credere. Se voi bloggers vi siete incazzati al punto da dedicargli un post è solo per salvare la vostra faccia, la faccia di chi ha creduto sinceramente a babbo natale per troppi anni nonostante vi fossero tutte le prove che dimostravano che poteva anche non essere vero. avete rinunciato a pensare con la vostra testa perché faceva figo agire così! Ora belate pure.
    Spero quindi di rileggerti più incazzato che mai e contro qualcosa per cui valga la pena esserlo… con una bella scorta di foto di figa, ovviamente!
    baci

  14. Caro faina delusa, se dovessi scrivere che sono incinta dello spirito santo tu mi crederesti? Credo di no … perchè quindi hai creduto che D.L. avesse solo preso in prestito qualche battuta da carlin, hicks, etc? mi pare che il ragionamento da te fatto sia questo: “se lui mi dice che è un genio, ok, io ci credo!”… e sinceramente trovo questo atteggiamento lo stesso che ha portato l’italiano medio a votare per S.B., lui dice che renderà tutti più ricchi e che non pagheranno più tasse e tutti lì pronti a dargli il culo.. ciò mi pare sia dare fiducia sulla parola senza nessuno spirito critico. O no?! Il fatto che Luttazzi sia in pratica l’unico in Italia a fare satira ad alti livelli poteva far venire più di un dubbio, soprattutto se lo stesso Luttazzi dichiara apertamente di prendere “in prestito” qualche battuta dai mostri americani che traduce, capisce e studia solo lui! se dice che le battute che prende poi diventano sue è un bastardo, ed è esattamente quello che ho pensato quando ho letto il suo libro 5 mesi fa in cui si parla proprio di questo! (ricontestualizzazione sti cazzi, non ho avuto bisogno di vedere il numero di battute copiate per capirlo!) ed è stato esattamente dopo aver pensato che il suo libro costava troppo per essere il libro di uno che fa la morale a tutti e ancora molto tempo dopo aver rinunciato a tutti i suoi spettacoli che costano più di 30 euro! perciò vorrei capire: dove sta lo scandalo? In cosa ti senti tradito esattamente? Quando per ex. si “scoprirà” che Travaglio è di destra, (e non il paladino del giornalismo del centrosinistra), che farete allora? È per questo che sono contro questi post su Luttazzi traditore e trovo inutile tutta la polemica che ne è derivata. Luttazzi è molto probabilmente un copione , ma voi non siete i babbei che si fanno facilmente infinocchiare come volete far credere. Se voi bloggers vi siete incazzati al punto da dedicargli un post è solo per salvare la vostra faccia, la faccia di chi ha creduto sinceramente a babbo natale per troppi anni nonostante vi fossero tutte le prove che dimostravano che poteva anche non essere vero. avete rinunciato a pensare con la vostra testa perché faceva figo agire così! Ora belate pure.
    Spero quindi di rileggerti più incazzato che mai e contro qualcosa per cui valga la pena esserlo… con una bella scorta di foto di figa, ovviamente!
    baci

  15. @ prrrr:

    “perciò vorrei capire: dove sta lo scandalo? In cosa ti senti tradito esattamente?”

    La satira ben fatta mi fa ridere. Luttazzi è uno dei pochi comici italiani che la fa. In parole povere, scoprire l’ENORME quantità di materiale rubato mi ha deluso.
    Io, ingenuamente, credevo si fosse limitato a qualche battuta, diciamo a una decina di “citazioni”. Invece sono centinaia. Quello che mi ha fatto girare i coglioni è il fatto che ora che è stato scoperto sta cercando di salvare la faccia in maniera abbastanza ridicola, adottando lo stesso sistema da paraculo che ha sempre denunciato quando erano gli altri ad adottarlo.

    P.S. Quando scoprirò che Travaglio è di destra me ne sbatterò le palle. Dove sta scritto che io sarei di sinistra comunque? Personalmente penso che destra e sinistra, in Italia, siano concetti alquanto relativi. Ormai destra è semplicemente sinonimo di “Berlusconi & Company”, sinistra è sinonimo di “Incapaci che DOVREBBERO opporsi a Berlusconi”.

  16. la cosa interessante è lo scambio di punti di vista

    a me Luttazzi non ha mai fatto impazzire, e soprattutto ciò che mi è piaciuto di più (e tanto) sono i pipponi, e non le battute

    per cui sono salvo

    e a nessuno frega un cazzo comunque 😀

  17. Se scrivi un post in cui prendi per il culo i nerd fallo per Drink, please.
    Detto questo potrei anche esprimere la mia autorevole opinione su questo argomento, solo che non me ne fotte una sega.
    Davvero.
    Insomma, Luttazzi ha fatto una figura di merda, c’è mica da discutere. negarlo è da sfigati.
    O da nerd, che dir si voglia.
    Da nerd femmine, per essere più precisi,

  18. troppe le battute copiate, ridicoli le motivazioni, lapalissiane le prese per il culo.

    anche se rimproverare bonolis di averti copiato una battuta rubata a carlin è davvero un capolavoro satirico.

  19. Faina, tu copi da Luttazzi, che copia da Hicks, che copia da staminchia.
    E’ tutto un copia-copia, meravigliatevi quando copieranno le battute a Berluscane.

  20. Non mi dà molto fastidio il fatto che DL abbia “rubato”, se così si può dire, tutte queste battute. Mi fa ridere, e questo mi basta. Credo in quello che può essere un amore per la satira (per l’arte in generale) che vada oltre i soldi.
    Poi magari scoprirò che questa che ho scritto è una cagata pazzesca.

    Ehi, se non sei Steve Allen ti sei fregato la mia battuta! (cit.)

  21. Delusissima pure io.
    Se lo avessi saputo prima, stocazzo che spendevo 30 euro per un “suo” spettacolo, -.-

    Che poi è anche rivoltante che, per SPIEGARE alla gente le sue motivazioni, cerchi di fare lo splendido con “allomorfismo topologico” “ruoli attenziali” etc. Il tuo obiettivo è o di impedire alla stragrande maggioranza di capire quello che dici (che è linguisticamente stupido e insensato e lo sa bene, dato che qualcosa nell’ambito della linguistica generale ed applicata se l’è sicuramente letto, per sapere cosa sia un allomorfo), oppure di fare il coltissimo al di sopra di tutto e tutti. Quindi, ancora una volta, mavaffanculovà.

  22. Vorrei ricordare che il vero cognome di Scanner Luttazzi è copiato da una marca di sciroppi….le prove erano già alla luce del sole da molto tempo.

  23. Mai capita ‘sta cosa del furbo lui, ignoranti noi. Spiegatemi perchè devo essere ignorante visto che: “non conosco i comici cabarettisti americani”…
    “Furbo” lui solamente nell’accezione NEGATIVA del termine, contando poi sul fatto che prima o poi ti beccano, almeno sii preparato invece di reagire come un bambinetto sciocco.
    Ragazzi, poco da difendere, tenendo conto tutte le sue sfuriate su copioni vari e le sue difese di artigianato, e arte, e mi scrivo tutto da solo io io IO.

  24. Si vede che non sai più di cosa parlare, ormai i tuoi post non sono più interessanti, sempre più mediocri fino ad arrivare alla banalità popolare.

    Smetti di scrivere che è meglio.

    Senza parlare del tuo pubblico di lettori, una persona per interessarsi a te non deve avere proprio niente da fare…

    Che tristezza…

  25. MaxTux sta passando il tempo ad insultare bloggher vari.

    Si vede che non ha proprio niente da fare….

    Che tristezza…

    ……..

  26. Oh! Il popolo sinistrorso è caduto dal pero….
    Sinceramente e personalmente lo scopiazzamento di Luttazzi non mi sfiora,(non gli ho mai dato un euro); è utile però ad aprire gli occhi a chi è da sempre convinto di essere il depositario unico della Verità con la V maiuscola.La faccenda fà emergere anche l’arroganza e la supponenza del personaggio.
    p.s. per i fans di Luttazzi : non ho intenzione di lanciare flames inutili, quindi io rispetto voi e voi rispettate me.

  27. Perché scusa, Nonciclopedia non sa chi è Luttazzi? Siamo così gli ultimi degli stronzi?

    Grazie eh.

  28. [storia vera]
    Una volta ho scritto a Luttazzi lamentandomi del costo eccessivo di un suo libro. Mi ha risposto da par suo dicendo “Paghi solo la prima battuta, le altre te le regalo”.

    Probabilmente mi ha regalato quelle che non erano sue, il taccagno.

  29. Chiamatemi quando avrete scoperto l’acqua calda. Questo post vince il premio “Aborto” per la polemica più idiota dell’anno. «Non gli darò più un soldo!», «Sono scandalissato!», «Che vergogna!», con frasi come queste meritate di non capire le battute.

  30. @Sciuscia

    Non eri quello che nel post su Volo difendevi a spada tratta Luttazzi ?

    Che paraculo che sei…

  31. Certo che lo difendevo. Dire che Luttazzi non fa ridere, che è un comico di merda, perché all’improvviso qualche secchione si è accorto che su migliaia di battute ce ne sono un centinaio copiate… è da idioti.

    Ci sono sempre state due fazioni: da un parte quelli a cui piaceva Luttazzi, dall’altra gli imbecilli. I secondi, ora, pensano di aver trovato l’argomento finale… “Luttazzi copia”.

    Quello che non tollero è l’arrampicarsi sugli specchi. Io, al posto di Luttazzi, cosa avrei detto? “Certo che ho copiato. Ho copiato da attori che, prima che io li copiassi, voi non sapevate nemmeno che esistessero, COGLIONI.”

  32. Salve, ragazzo. Spero tu legga il commento, poiché stavolta hai parlato (parlato giusto) da uomo ferito. Mi spiego meglio.
    Io sono uno dei pochi che con Luttazzi ci stava prima e ci starà sempre (anche se la figura di merda è storica), e il motivo è molto semplice: a me Luttazzi non ha mai fatto ridere. Forse tre, quattro belle risate me le ha strappate, ma con aneddoti lunghi e, credo, difficilmente copiabili integralmente. Per il resto, niente. Non me ne frega niente del comico Luttazzi, e il monologo a Raiperunanotte, seppur oggettivamente geniale, non mi ha fatto ridere. Mi interessa la sua capacità di far riflettere. Mi interessa la lotta contro il Regime.
    Altra premessa: sottoscrivo ogni singola parola del tuo post.
    Detto questo, mi sarei aspettato, da parte tua, a mente fredda, una piccola aggiunta. Chi ci ha fornito, nel 2001, gli ultimi scampoli di una tivù libera? Lui. Si è giocato la carriera (rifacendosi nei teatri, hai ragione) e gli va dato atto di essere stato un gran partigiano. Ha meriti innegabili. Sei un tipo intellettualmente onesto, una piccola rettifica potresti farla. Magari non concorderai, ma se ci mettiamo a screditare umanamente (non parlo della componente comica, di cui mi curo poco) uno dei pochi uomini che hanno provato a fare qualcosa per questo paese di merda, siamo fottuti forte. Luttazzi ha sbagliato. Clamorosamente. Ma tanto, tanto, tanto. Però non si può cancellare ciò che ha fatto solo perché il 30% del suo repertorio appartiene ad altri comici. E soprattutto, non ti fa pensare neanche un po’ il fatto che proprio adesso, che Berlusconi è finalmente in crisi e Travaglio è Dio, uno dei programmi di punta del Regime, che finge di remargli contro (le Iene), si occupi del caso con una spietatezza inusitata, che se fosse propugnata con egual forza nei confronti del premier ce lo saremmo tolti dai coglioni dal ’94?

    Grazie per l’attenzione. Con stima.

  33. scusate,ma chi è che ha quantificato le battute rubate nel 30%?E in che modo?
    No,vorrei davvero saperlo,anche perchè chi può sapere quante altre battute sono in realtà di altri?
    Questo probabilmente lo sapremo prossimamente.
    Il fatto è:
    Lui si è sempre posto come un grande comico,ha attaccato molto chi gli fregava le battute o anche lo citava..
    Poi si scopre(si ok ok qualcuno già lo sapeva bla bla) che le sue battute sono rubate…addirittura interi pezzi copiati pari pari da altri(si perchè non sempre cambia almeno una parola)…
    Il problema è che lui è esattamente come quelli che critica e poi che fà?
    Si inventa la storia della “caccia al tesoro”…come dire…vi riprendo per il culo.
    Il problema è che lui ci ha guadagnato su queste cose,le persone hanno pagato per ascoltare delle citazioni di altri…ma non lo sapevano!E lui non ha mai detto dopo uno spettacolo “ho citato tizio caio etc….
    Caro Luttazzi,questa non la dovevi fare.
    Spero vivamente che hai imparato la lezione!

    Certamente bisogna dargli atto di aver detto cose importanti nella sua carriera,ma in questo caso sarebbe stato molto più elegante ammettere di aver sbagliato e magari scusarsi…non continuare a fare il furbo.
    Ne sarebbe uscito indubbiamente meglio.
    Per la cronaca:anche durante le sue satire su Berluscini,diverse battute sono prese anch’esse da battute di altri,seppur riferite ad altri personaggi….

    La tesi del complotto la trovo davvero una sega mentale e se anche fosse non è basata su cosa false ma su fatti reali.
    Uno che predica bene e razzola male non è difendibile.
    Una delusione totale.

  34. Io non penso che Luttazzi sia attaccabile dal punto di vista dell’aver “venduto” un prodotto non suo.
    Quando ho ascoltato quella battute copiate, ho riso, quindi il prezzo del mio biglietto è stato onorato dallo spettacolo offerto.
    Semmai, la questione è sua e di coloro a cui ha copiato le battute, a cui dovròà rispondere quantomeno a livello morale, e non lo invidio.

I commenti sono chiusi.