Da piccolo mi sono cagato addosso e il video è finito su Paperissima, ora tutti i miei compagni di classe mi chiamano Signor Merdasporca, grazie mamma ti voglio bene

Il bambino nel video si chiama Franco Bellocci. Ora ha ventotto anni ed è rinchiuso nel carcere di San Liberale, vicino a Pescara, condannato all’ergastolo per stupro, crudeltà mentale e omicidio plurimo.

Si è reso colpevole, nell’ordine, di aver:

– Stuprato una ragazza

– Ucciso almeno cinque senzatetto e averne bruciato i resti

– Stuprato una bambina

– Ucciso una donna anziana e averla sepolta in un campo poco distante dalla sua abitazione

– Stuprato una giovane collega conosciuta al lavoro

– Aver tenuto segregati i propri genitori in casa per una settimana, strappando loro un’unghia a scelta ogni giorno, costringendoli a mangiare le sue feci e a bere la sua urina, provocando loro numerose bruciature di sigaretta e tagli profondi con un rasoio, e infine dando loro fuoco dopo averli cosparsi di benzina.

 

Durante il processo, interrogato sul perché dei suoi folli gesti, il giovane Franco Bellocci ha così dichiarato:

“Quei pezzi di merda dei miei genitori se ne sono rimasti lì a filmarmi e a ridere di me senza fare nulla mentre io cercavo inutilmente di liberare la tutina da quella fottuta sedia. E’ stata un’esperienza traumatica che mi ha segnato profondamente. Figli di puttana.”

 

Pensateci attentamente la prossima volta che vi metterete in testa di rimanere lì impalati a filmare vostro cugino mentre rischia di cadere dalle scale e spaccarsi l’osso del collo. Potreste rovinare una vita.

 

 

Da piccolo mi sono cagato addosso e il video è finito su Paperissima, ora tutti i miei compagni di classe mi chiamano Signor Merdasporca, grazie mamma ti voglio beneultima modifica: 2009-08-06T13:44:39+00:00da eric-devor
Reposta per primo quest’articolo

13 pensieri su “Da piccolo mi sono cagato addosso e il video è finito su Paperissima, ora tutti i miei compagni di classe mi chiamano Signor Merdasporca, grazie mamma ti voglio bene

  1. someone2010

    Son quelle persone che filmano tutto della loro vita, ma proprio tutto, che le vedi filmare i loro poveretti bambini mentre ballano maldestramente al mare durante l’ora della baby-dance con gli animatori, e li trovano carini nella loro impacciataggine.
    Io, benchè siano passati tanti anni ho ancora vivi i ricordi della mia infanzia, e so che quando mi consideravano carino perchè cadevo, o pasticciavo, o non riuscivo a parlare correttamente, la cosa MI INFASTIDIVA MOLTISSIMO. e per fortuna che i miei non fanno parte della categoria “filmo tutto” sopra citata. AI BAMBINI NON PIACE ESSERE CONSIDERATI “CARINI”, MAI. NON RIDETE DI LORO MENTRE CERCANO DI IMPARARE A VIVERE IN QUESTO CAZZO DI MONDO IN CUI CE LI AVETE PORTATI IN 30 SECONDI DI SESSO.

    PS: e quanto siete ipocriti a considerarli carini solo finchè sono piccoli e poi, al minimo problema che sorge al 12-13° anno della loro vita, li considerate mostri…è meglio pensarci MOLTO BENE prima di quei 30 secondi di effimero piacere, ricordatelo, pessimi genitori di oggi e di domani. ricordatelo…

  2. Bloggher

    sei andato al di là di quello che ti avevo chiesto!! hai voluto strafare … e ti è venuto male ….

    il tizio si chiamava Michael Summers , non era italiano , e sono passati solo 15 anni
    e ha fatto solo la metà delle cose che hai scritto!!

  3. lossless

    Quando guardo paperissima io non rido. I miei non mi filmavano mentre cagavo, ma rischio di diventare un serial killer a forza di guardare programmi merdovisivi come paperissima.
    Cosa c’è di comico in uno che fa sci d’acqua e, in curva, inizia a sciare sul cespuglio di rovi che cresce sulla spiaggia?

  4. Red Skull

    Vi cito un nome che potete trovare in qualsiasi blog o sito di attualità, Valerio “Giusva” Fioravanti, estremista di destra responsabile della morte di complessivamente 93 persone, uccise in varie occasioni, la più ricordata è l’attentato a Bologna.

    Da piccolo?

    A 5 anni era una piccola star del Carosello.

    E con questo ho detto TUTTO.

  5. Lilith

    I bambini sono fastidiosi, rumorosi, sporchi e maleodoranti. Se sei la prima di 8 cugini, hai nipotini e un fratello minore lo sai benissimo. Dopo 5 minuti con loro vorresti ucciderli ma non lo fai perchè da piccola non sei finita su paperissima e non ti concederebbero le attenuanti. Per fortuna sono anche stupidi, buffi, sgraziati e mal riescono a tenere in equilibrio pannolone e testone. Ho sopportato i miei cugini che per mesi mi hanno chiesto il perchè di qualsiasi cosa, che strillavano se smettevi di tenerli in braccio, che torturavano i miei amati peluches, perdevano i pezzi dei miei giochi di società e altre indicibili torture. Non biasimatemi se quando vedo un bimbo che si affaccia per infastidire il pescioino nel laghetto in fondo spero che si sbilanci per farmi due risate. Paperissima è tra i pochi programmi che vedo e che mi regalano ilarità. Non rinuncerei mai a questo o alla Gialappa’s; se poi i bimbi diventeranno tutti come Albert Fish, pazienza, ci sarà più lavoro per me 😉
    Il prossimo post Faina dedicalo a chi, per evidenti problemi economici, si presta a pubblicità su emorroidi, impotenza, pruriti vaginali e diarrea. Sono loro le vere vittime.

  6. Fracchia

    bel post faina, cazzo, quando guardo paperissima faccio la conta!
    questo si è fatto male…
    questo si è fatto molto male
    questo non s’è fatto un cazzo…
    ah, hai visto il calendario di megan fox?

I commenti sono chiusi.