Archivio mensile:febbraio 2009

Twilight, vampiri, ragazzine sceme e amori adolescenziali.

La “saga” di Twilight è una serie di libri che narra le vicende di una ragazza che si innamora di… un vampiro. Uao.

Al momento ci stanno girando dei film, il primo è già uscito qualche mese fa. Se avete avuto a che fare con l’universo femminile questa estate, molto probabilmente vi sarà capitato di sentir parlare di questo cazzo di Twilight.

– Amore, questo sabato andiamo a vedere Twilight al cinema?

– Mmh?

– Lascia stare, torna a dormire.

1222799165.jpg

Una scena del film. Tormenterà i vostri sonni.

 

A quanto pare è la nuova moda del momento, dopo la tragica fine che hanno fatto Tre metri sopra il cielo, High School Musical e Fonzie.

Dicevamo: la serie parla di questa giovane ragazza, Bella, che si innamora di questo vampiro, tale Edward. Arrivati al quarto libro succede che lei e il vampiro trombano come conigli, lei partorisce una bambina, poi si fa trasformare in una vampira e apre la sua mente a Edward permettendogli finalmente di leggere nei suoi pensieri e fargli capire quanto lo ama. Fine.

Attenzione, nel paragrafo precedente c’erano spoiler.

Bah, troppo tardi. Almeno vi ho risparmiato la fatica di andare a vedere i prossimi film.

Naturalmente non ho resistito all’impulso di addentrarmi in un forum appositamente dedicato a Twilight, zeppo di soggetti alquanto interessanti. C’è da rimanere veramente sorpresi dall’abisso di stupidità in cui sono capaci di addentrarsi queste ragazze.

Bella Swan*

Non so se già l’hanno kiesto…ma mi kiedevo… credete nei vampiri?qst essere ke noi veneriamo

grazie a zia steph….?

Per la cronaca, “zia steph” è l’autrice dei libri di Twilight. Comunque la domanda è interessante, se sei uno che crede ancora a Babbo Natale. Sentiamo le risposte.

Giuly ~

forse vi sembrerò piccola,ma io prima ci credevo tantissimo e lanotte avevo molta paura…ora un

pò di meno ma io credo esistano,credo a tutti gli esseri soprannaturali!!baci**

Crede a tutti gli esseri soprannaturali, senza discriminazioni. Che bello avere ancora sei anni.

Noretta

Be è difficile da dire…però non penso che un giorno uno si è svegliato e ha inventato storie sui

vampiri…un pizzico di verità c’è sempre,ma dobbiamo scoprire qual’è!!!!!

Un giorno uno si è svegliato e ha detto “Oggi faccio una cazzata”, ed fu così che Noretta venne concepita.

Really_Posh89

io credo fermamente che esistano ^^

Io credo fermamente che tu sia una testa di cazzo.

Reneesme_07

Cmq io ci credo…non ha alcun senso che esistiamo solo noi al mondo, solo la nostra specie oltre

algli animali…cm gli alieni?

Nessuno lo può sapere…o magari qualcuno lo sà già…ma come Bella nn può rivelarlo…no? XD

Non ha senso che esistiamo solo noi e gli animali al mondo! E’ una forma di razzismo bella e buona. Il mio amico Rettiloide me lo ripete sempre.

30uzl09.jpg

Mi sto sciogliendo in commozione.

 

Passiamo ora ad un’altra chicca. Io la considero la dimostrazione del fatto che certe “donne” sono solo delle vagine con due gambe attaccate e un cervello superfluo.

i <3 ed

Sembrerò pazza ma a volte certe persone mi fanno sentire così xkè a 24 anni dicono che mi

comporto cm una ragazzina scema che sta dietro a qst “fesserie” e che sogna ad occhi aperti

invece di pensare alla vita reale…io nn mi sento stupida o altro anzi sn molto felice di come sono

xkè in qst brutto mondo così triste e cupo mi fa bene sognare e credere un pò alle favole…e poi

xkè a 24 anni nn si può sognare?!?

Non c’è niente di male a credere nelle favole, ma sappi che se a 24 anni in questo mondo triste e cupo continui a sperare che un vampiro ti scopi, puoi anche dire addio all’idea di avere una vita normale.

**Innamorata dei Modà**

Veronica io ti dico una cosa che credo ti facciacapire bene come la penso…MAI SMETTERE DI

CREDERE NELLE FAVOLE…io ho 22 anni e ci credo ancora…credo sempre nelle favole e non

mi interessa della gente che critica anche me per questo…io sono fiera di sognare ad occhi aperti

in un mondo così triste e cattivo se non si sogna cosa si può fare?

Non sai quante volte ho sognato ad occhi aperti, leggendo anche questi fantastici libri…mi

mettevo li e pensavo..sognavo se un giorno fosse successo anche a me…che avrei fatto? e sò che

nn può sccedere XD anche se io il

ragazzo ce l’ho e sono certa che è il migliore del mondo però MAI MAI SMETTERE DI

CREDERE NELLE FAVOLE…DI SOGNARE…FREGATENE DI CHI TI DICE IL

CONTRARIO…SI VEDE CHE NON RIESCE PIU’ A FARLO…e la fantasia fa stare bene

credimi

Ci credo che il tuo ragazzo è il migliore del mondo porca puttana, riesce a stare con una che a 22 anni invece di passare il tempo a dargliela preferisce sognare un mondo fatto di arcobaleni e unicorni!

– Il mondo è triste e cattivo ma per fortuna ci sei tu che mi ami!

– Certo, tesoro, ora che ne dici se…

– Sognare è importante e questi libri pieni di magia mi permettono di volare con la fantasia!

– Tesoro, potremmo…

– E se un giorno succedesse anche a me? Ci pensi? Le favole capitano a chi ci crede.

– Cazzo ma scopiamo o no!?

Shineofmoon

Belle mie…io ho 25 anni e che devo fare???non mi vergogno di dire che ho letto tutti i libri in

poco tempo…che sono andata a vedere al cinema twilight 3 volte e che compro i giornalini dove

c’è rob o qualche articolo sul film…e che mi sono iscritta a questo forum!!!!…ahahahahah…

Cara Shineofmoon, tu non ti vergogni semplicemente perché a 25 anni hai un senso del pudore seriamente sottosviluppato.

11uxaao.png

Vi sfugge il riferimento alla Volvo? Tranquilli, è semplice:
in alcune scene del film il vampiro gira su una Volvo grigia.
Altro che Dracula.
Basta, basta, queste sono pazze. Andiamo a vedere qualcosa di un po’ meno strano.

kiki cullen

Salve, vorrei parlare di una cosa, non so se è la sezione giusta, in ogni caso si tratta di Edward

Cullen. Da quando ho letto Twilight (vi parlo di un po’ di tempo fa) Edward, come lo spiego,

esiste. è una cosa strana che mi succede, sono sempre convinta che Edward sia al mio fianco in

ogni cosa che faccio. Non lo vedo (questo vuol dire che non sono pazza, riconosco che è un frutto

della mia immaginazione), ma lo sento, sento la sua presenza come se fosse davvero lì ad

osservarmi o a farmi compagnia. Credetemi se vi dico che è una cosa stranissima e sofferente

perchè è solo una sensazione, la sensazione di essere in sua compagnia, la sensazione di essere

confortata, di essere abbracciata, di essee amata, ma in realtà non c’è nessun Edward Cullen da

amare, confortare, abbracciare. è orribile. e mi fa sentire strana.

Capita anche a voi? Grazie per l’attenzione, baci ^^

Edward, come lo spiego, esiste. Ecco, è fatta. Ora ho la prova che il mio Piano Segreto per Sopprimere Femmine Disgraziate non è poi così ingiustificato come mi dicevano.

Va bene, chiudiamo con questo.

Shasha5

ragazze ecco i 10 comandamenti di edward mi raccomando rispettateli!!!!!!!!!!

1.Ama Edward più di te stessa;

2.Non desiderare altri vampiri all’infuori di Edward;

3.Non desiderare il vampiro altrui, inquanto hai Edward;

4.Non nominare il nome di Edward invano;

5.Non fare soffrire Edward;

6.Venera Edward come un dio e quindi non pregare altro dio all’infuori di lui;

7.Cancellare Bella dalla vita di Edward perchè solo le fan hanno il diritto di starci insieme;

8.Onora il compleanno di Edward come festa religiosa;

9.Sacrifica la tua anima per l’amore di Edward;

10.Non pensare o fare atti osceni se non sono su con Edward;

Oh nostro adorato Edward proteggici e veglia su di noi come noi

ti proteggiamo e vegliamo su di te.

Tue per sempre…

Le Edward’s Angels

L’ho sempre detto che Dio era superato. Largo ai giovani.

– Ehi, ci vediamo domenica mattina dopo la messa?

– Domenica? Messa?

– Sì. Perché, tu non vai a messa?

– Ah, ho capito… sei rimasto al cristianesimo.

– Perché, tu di che religione sei scusa?

– Dilettante, se non lo sai io ora VENERO UN VAMPIRO CON I CAPELLI PIENI DI GEL.

***

Ho scoperto anche dell’esistenza di numerose Fan Fiction dedicate a Twilight (e come poteva essere altrimenti?) e, tutto preso dall’emozione, mi sono addentrato in un labirinto oscuro dal quale farò fatica ad uscire: questa roba è oro puro. Vediamone qualche esempio di alta classe.

<< buongiorno bella! Dormito bene?>>
Mi voltai ed era lì al mio fianco, ancora nudo per la serata hot passata insieme^^
<<dormito benissimo *_____*>>

Sì, avete letto bene. Serata hot. Mmmh, se vi dico che chi ha scritto questa roba (almeno stando al suo nickname) è una ragazzina del ’93, vi scandalizzate? Abbiamo qui una Jane Austen in erba, a quanto pare.

Ah sì, la “faccina” alla fine fa parte del discorso diretto, a quanto pare. Devo essermi perso qualche lezione importante di composizione creativa all’Università.

Il mio sguardo cadde sul suo corpo marmoreo, così perfetto così straordinariamente bello muscoloso…
Mi voltai per l’imbarazzo e notai i nostri vestiti da cerimonia ancora stesi per terra, era la nostra prima notte da sposi, lui aveva mantenuto la sua promessa… avevamo fatto l’amore ed era stata un’esperienza veramente sensazionale, aveva mantenuto il controllo era stato perfetto nei suoi movimenti, mentre io ero impacciata e per l’emozione mi tremavano le mani…

Tralasciamo l’assenza di alcune virgole fondamentali e l’uso spropositato di puntini di sospensione, nonché l’ingenua visione da sedicenne di come possa essere bella la prima scopata nella vita di una ragazza, e passiamo oltre.

Mi posò una mano sulla spalla e mi girò, mi donò il sorriso sghembo che tanto amavo e con estrema delicatezza posò l’orecchio sul mio seno nudo per ascoltare il battito del mio cuore…
<<ti posso fare una domanda?>>
<<quello che vuoi….>>
<<come ti è sembrato?>>
<<o intendi quello!! Bhe ecco è st..stato stupendo…>>
<<woooow sul serio ti è piaciuto ??>>
<<che ti aspettavi tu sai fare tutto!!>>

<<Posso farti una domanda?>>

<<Quello che vuoi…>>

<<Come ti è sembrato quando è uscito tutto quel sangue e tu ti sei messa a piangere perché ti faceva male e hai serrato le gambe di scatto e per poco non mi staccavi un coglione con il ginocchio?>>

<<Oooh, intendevi quello! Beh, ecco… E’ stato stupendo!>>

<<Wooow sul serio ti è piaciuto perdere la verginità soffrendo in tal modo?>>

<<Che ti aspettavi, tu sai fare tutto!>>

<<Woooow!>

Un sorriso compiaciuto apparve sul suo volto <<bhè anche a me è piaciuto anche se mi sono trattenuto un po’…>>
<<che ore sono?>> Cambiai discorso sperando di evitare altri discorsi imbarazzanti…
<<amore bisogna che ci prepariamo, se vogliamo partire per il viaggio di nozze entro oggi!!
Dai andiamo a farci un bagno!>>
<<un bagno? Non sapevo che i vampiri avessero bisogno di lavarsi!?!?>>
<<in effetti non ne abbiamo bisogno…è solo per il gusto di farlo, ma se non vuoi fare il bagno con me ti accontenterò.>>
<<nono>> risposi in fretta troppo in fretta.

Non sapevo che i vampiri avessero bisogno di lavarsi. Beh, sai com’è, solo perché non cagano non significa che ogni tanto non possano lavarsi tra le chiappe anche loro. Lo sporco si accumula.

Edward rise, prese il mio volto tra le mani e posò le sue labbra stranamente calde sulle mie e mi diede un bacio cauto, non come quelli passionali di quella sera.
Mi liberò dal lenzuolo , mi prese tra le braccia e mi portò in bagno. Riempì la vasca d’acqua calda e ci immergemmo. mi strinse al suo petto e io mi accoccolai li ripensando a quanto accaduto nella stanza accanto.

Avete notato che quando non li fa parlare sembrano quasi due personaggi normali?

Avvicinò le labbra al mio orecchio
<<ti AMO BELLA>> mi disse sussurrando.
<<anche IO TI AMO EDWARD>> e lo baciai con ardente passione.

L’uso delle maiuscole mi affascina. Anche il bacio con ardente passione è una raffinatezza non da poco.

Ci asciugammo velocemente, mi infilai al volo i vestiti, che alice mi aveva regalato a posta per quel giorno Edward fece lo stesso, mi diede la mano e io con mano tremante cercai di aprire la porta <<sei pronta a scendere a fare colazione?>>
<<c’è anche emmett giù con gli altri?>>
<<direi proprio di si.>> Arrossii violentemente e capì al volo qual’era la mia preoccupazione, la prese a ridere <<dai non dirmi che ti preoccupi per i commenti imbarazzanti di emmett!!>>
<<bhe ecco il fatto è che vedi io mi vergogno…>>
<<non c’è niente da vergognarsi siamo sposati!>>
Sbuffai… <<non ti preoccupare ci sarò io a proteggerti>>

Sorvolerò su quel “a posta”, sulla mancanza di una punteggiatura decente, sulla ripetizione della parola mano e dell’uso orripilante che ne ha fatto, insomma, ignorerò completamente le prime righe e mi soffermerò sul dialogo tra i due. No, non ce la faccio. Proseguiamo.

Mi feci coraggio e insieme a mio marito iniziai a scendere le scale, con grande sorpresa mi accorsi che le nostre valige erano già pronte davanti alla porta… trovai tutta la famiglia cullen ad attenderci. La prima a farsi avanti fu alice che mi abbracciò tutta felice,
<<passa felice viaggio di nozze divertiti ^^ >>mi baciò sulle guance e diede una pacca sulla spalla al fratello.

“Valige”, senza la i? Certo, XK no!

“Passa felice viaggio di nozze divertiti”. Ecco una persona che non conosce il significato delle parole articoli e congiunzioni. Sono sicuro che la sua maestra d’italiano pianga in silenzio la notte.

salutammo tutto il resto della famiglia per ultimo salutai Emmett che come immaginavo non riuscì a trattenersi <<passata una bella nottata? >>Poi si rivolse ad Edward
<<cercate di non fare troppi danni in albergo altrimenti si insospettiranno!!>>
Edward lo fulminò con uno sguardo e si misero a ridere entrambi.
<<divertitevi!>>

Anche i vampiri hanno il senso dell’umorismo. Comunque sono felice per Emmett (chiunque esso sia), finalmente è riuscito a ottenere una E maiuscola per il suo nome.

Stavamo per uscire, ma il campanello di casa cullen si mise a suonare aprii velocemente la porta era mio padre, mi abbracciò <<oh bella pensavo di non aver fatto in tempo a salutarti!!>> Si scostò dall’abbraccio per guardarmi negli occhi <<mi sembri diversa…>>
<<sono sempre io papà!>>
<<lo so è che oggi mi sembri più donna!>>

Si scostò dall’abbraccio per guardarmi negli occhi.

<<Mi sembri diversa…>>

<<Sono sempre io papà!>>

<<Lo so, è che oggi MI SEMBRA CHE TU ABBIA SCOPATO!>>

<<L’hai capito dallo sperma sul naso, vero?>>

Iniziai ad avere caldo, come era possibile che mio padre avesse capito che io ed Edward Avevamo fatto l’amore?

Vorrei proprio saperlo anch’io… Com’è possibile che un padre possa pensare che la figlia sposata abbia potuto fare l’amore la prima notte di nozze? Senza dubbio legge nella mente.

Presa dal panico strinsi la mano di Edward…facendo finta di nulla, ci avviammo verso la mia macchina con tutta la famiglia dietro. Emmett portava le nostre valige le posizionò in macchina,salutammo per l’ultima volta tutta la famiglia cullen,compreso mio padre e partimmo felici lasciandoci alle spalle forks.

E vissero per sempre felici e contenti, tranne Emmett che si suicidò la sera stessa, deluso dal fatto che le sue battute facevano schifo.

314trfl.jpg
Mi dispiace, Tre metri sopra il cielo, non puoi competere
con un vampiro che si arrampica sugli alberi.

Non fatemi piangere, cattivoni :-(

Caro Lettore Scontento,

sei giunto su questo blog non si sa tramite quale assurda ricerca o combinazione di link. Magari stavi semplicemente tentando di trovare le qualità della faina di montagna per una ricerca scolastica (e, in tal caso, meglio per te se molli gli studi e vai a lavorare), o magari cercavi qualche foto di Belen Rodriguez col culo di fuori (ammettilo, anche tu ti masturbi, non devi vergognarti), oppure più semplicemente sei uno di quegli squallidi individui privi della benché minima capacità artistica che si ostinano a visitare i blog altrui ribollendo di rabbia perché si rendono conto che nella loro misera vita non riusciranno mai a produrre alcunché di altrettanto valido e perciò si permettono di rompere i coglioni un po’ qua e un po’ là nella vana speranza di raccogliere consensi da altri squallidi individui e di sentirsi un po’ meno soli, la notte, quando saranno nel loro lettuccio a ripensare alla giornata appena trascorsa.

Caro Lettore Scontento,

non mi interessa il tuo parere. Non mi interessa nemmeno se hai il blog più seguito del web, non me ne frega un cazzo se hai la tua pagina personale su Wikipedia, me ne sbatto se su Technorati hai un’authority di 682, o se ricevi un centinaio di commenti a post. Puoi pure essere il blogger più famoso sulla faccia della terra, ma stai certo che se la tua SANTISSIMA opinione fosse carta da cesso la userei per pulirmi il culo per tutta la vita.

Caro Lettore Scontento,

non ti piace quello che scrivo? Ti ritieni offeso dalle mie parole? Non condividi le mie opinioni? Non c’è problema, Internet E’ GRANDE e piena di ALTRI siti (semplice concetto che molti rosiconi tendono a dimenticare, forse per via della ridotta capacità cerebrale), per cui ti invito caldamente a cliccare sull’immagine della casetta che vedi lì in alto a sinistra, tornare su Google, e cercare qualcosa tipo “Faina Incazzosa non mi piace adesso vado a piangere dalla mamma”.

Caro Lettore Scontento,

so cosa stai per scrivere. So che vuoi rispondere in maniera arguta, spiazzandomi e usando tutti gli elementi possibili e immaginabili a tuo favore per mettermi in ridicolo e dimostrare che quello che ho scritto finora è una massa di cazzate. So che andrai a scavare nel passato, che tirerai fuori argomentazioni ponderate e inattaccabili, che mi inviterai ad andare a farmi fottere e che userai OGNI MEZZO a tua disposizione per mettermi in ridicolo. Bene, fai pure: nel frattempo MI FACCIO UN SONNELLINO e vado avanti a vivere la mia vita. E a scopare tua mamma. O sorella, se la mamma ti è morta. O ragazza, se ti è crepata anche la sorella. O il tuo cane, se non hai la ragazza. Se non hai neanche il cane, ucciditi.

Caro Lettore Scontento,

con questo non ti sto chiedendo di non esprimere il tuo commento, anzi, sentiti pure libero di esternare il tuo giudizio quando e come vuoi.

Ma possibilmente sotto forma di carta da cesso.

blog_ferilli08-gossip.jpg
Sabrina Ferilli mostra la sua approvazione per Faina Incazzosa

 

Festival di Sanremo, ovvero: Perchè la musica italiana ha perso la dignità.

La__bavosa__di_Luca_Laurenti_1.jpg
Hai pagato il canone, stronzo?
Ecco chi conduce il festival di Sanremo.

 

Il festival di Sanremo. Cosa dire?

Beh, per esempio, che Laurenti starà guadagnando sul mezzo milione di euro, grazie alla sua innata capacità di assumere espressioni da idiota e di possedere una voce stridula alquanto ridicola che scatena ilarità nel pubblico.

Se quest’anno hai pagato il canone, sappi che ti odio. Laurenti sta prendendo più soldi di quanti ne potrai mai guadagnare tu in una vita, e lo stai pagando con il tuo stipendio! Gli hai regalato un centinaio di euro per vederlo strabuzzare gli occhi quando passa una gnocca e per sentirlo battibeccare con Bonolis recitando la parte del finto idiota!

Non che Bonolis sia meglio. Per carità, un bravo conduttore, ma per il resto è una testa di cazzo, un pomposo ruffiano paraculo.

Ieri sera uno degli ospiti d’onore era Kevin Spacey. Mio dio, Bonolis l’ha intervistato: mi sono venuti i brividi sul cazzo. Mai vista una cosa così patetica, superflua, costruita.

Non nego che lo show funziona così, di certo non pretendevo chissà che intervista seria, ma sentire Bonolis che pone domande in un misto di romanesco e di inglese stentato mi ha provocato un ascesso al cervello. Perché, perché prendere un attore bravissimo pluripremiato e sbatterlo su un palco solo per fargli fare la scimmietta ammaestrata? Noi italiani dobbiamo sempre farci riconoscere: patetici, facciamo le cose alla cazzo di cane, badiamo più alla forma che alla sostanza.

E’ stato incredibile veder Bonolis recitare la parte del vecchio amicone con Spacey, mentre leggeva i nomi dei film che gli hanno fatto vincere l’Oscar con la faccia di uno che non li aveva mai visti in vita sua. E Spacey annuiva, sorrideva, si vedeva che non capiva nemmeno la metà di quel cazzo che stava farneticando l’idiota con gli occhiali davanti a lui.

Ma passiamo ai cantanti, no?

Al Bano, Felicità è un bicchiere di vino con un panino. Dolcenera, la tizia che viene ricordata più per il fatto che si mette due chili di matita nera attorno agli occhi che per la sua abilità canora. Patty Pravo, ancora avvolta nelle bende funerarie egizie. (Vi sta venendo un leggero senso di nausea?)

Marco Carta. CHII??? Un tizio che ha vinto Amici di Maria De Filippi. Afferrato il concetto? Un giovane fighetto che grazie al suo aspetto da bravo ragazzo ha ottenuto abbastanza voti da casa da ragazzine decerebrate che gli hanno permesso di vincere un fastidioso programma tv il quale gli ha “spalancato” le “porte del successo” permettendogli di poter cantare la sua misera canzoncina stereotipata a Sanremo, intitolata “La forza mia”, che parla, indovinate un po’, d’amore. Uao.

Pupo, Pupo, capite? Pupo, lo stronzo del gioco dei pacchi. Iva Zanicchi, il prezzo è giusto, quarant’anni per gamba. Tricarico, il maestro delle canzoni prive di senso ma orecchiabili, e tanto basta per farlo diventare famoso. I Gemelli Diversi, Cristo Iddio, i Gemelli Diversi, che Dio mi fulmini e incenerisca le mie fottute orecchie!

Questi sarebbero alcuni dei grandi nomi della musica italiana? Preferisco ascoltare mio cugino di tre anni che picchia sul muro con un mestolo per qualche ora.

Il festival di Sanremo è il funerale della musica italiana.

Prendiamo, ad esempio, alcuni significativi dati anagrafici dei cantanti in gara.

Fausto Leali, classe 1944.

Iva Zanicchi, classe 1941.

Al Bano, classe 1943.

Patty Pravo, classe 1948.

Sento puzza di muffa.

Si può anche notare che quattro dei sedici brano in gara hanno l’amore insito nel titolo: “L’amore è sempre amore” di Al Bano, “Il mio amore unico” di Dolcenera, “Non riesco a farti innamorare” di Sal Da Vinci, “Ti voglio senza amore” di Iva Zanicchi. Uao, uao, uao. Siamo un popolo di romanticoni noiosi.

Che pena. Davvero, davvero penoso. Un circo dalla durata spropositata dove ci si ficca di tutto e di più, nella vana speranza di dare un tono di classe all’intera faccenda. Una sfilata di canzoni insulse, noiose, già viste, e di cantanti e “celebrità” della musica che andavano di moda trent’anni fa e che ora vivono di rendita, sfruttando fino al midollo il successo che garantisce il loro prestigioso nome.

Ci fosse almeno una valletta figa.

 

Le tette di Autumn Reeser nuda mi portano visitatori

Alzino la mano quanti di voi hanno già sentito nominare Autumn Reeser.

Ora abbassatela, e iniziate pure a masturbarvi.

456px-Autumn_Reeser_by_David_Shankbone.jpg

La giovane Autumn nasce a San Diego il 21 settembre 1980, illuminando la vita di tutti i maschietti del quartiere: dopotutto, a quanti di voi è mai capitato di avere una vicina di casa così figa?

autumn_reeser2.jpg

La carriera televisiva di Autumn (sì, fa l’attrice… Non l’avevo detto? Beh, non è assolutamente importante ai fini della masturbazione) prende una svolta decisiva quando le viene affidato il ruolo di Taylor Townsend nella popolare serie televisiva O.C., facendola salire alla ribalta bla bla bla.

Sfortunatamente sembra che dopo la svolta decisiva della sua carriera, nessuno se la sia più cagata: è già passato qualche anno e io devo ancora vedere la bella Autumn impegnata in qualche film e/o serie televisiva degna di nota.

egna di nota. serie televisivatita?

 alche film horror di serie B o in un teen drama dove interpreta il ruolo della ragaz

AutumnReeser.jpg

Com’è possibile che non venga sfruttata? E’ giovane e pazzamente gnocca! Produttori di Hollywood, che aspettate a farla recitare in qualche film horror di serie B o in un commedia adolescenziale dove interpreta il ruolo della ragazza del protagonista perennemente svestita?

Nel caso ve lo steste chiedendo: sì, ho una passione morbosa per le attrici di Hollywood.

reeser141024x768xj4.jpg

E sì, l’intero post è una debole scusa per pubblicare foto pruriginose. (Credete sia tutto merito di Photoshop? Guardare questi video per credere)

 

 

 

E sì, anche Mila Kunis è un bel pezzo di ragazza.

milakunis004pi0.jpg
328706436.jpg
 
 

 

 

Les Liaisons dangereuses: SMS

3.jpg

 

From: Erika
To: Sissy


Ciauuu Sissy! Sn io, la tua bestfriends! 🙂
Cm va? Sn tre giorni ke nn c sentiamo! Stavo IMPAZZENDO senz la rikarika! Nn sn capace di stare senza euri sul cell! 😉
C sn novità???? Io monday mi sn trovata cn Mauro 🙂 ke figo ti giuro sapessi….
Siamo andti al bar da Gionni, c siamo bevuti qlke spritz a testa e ha offerto LUI!!!!!! 🙂
Lo amoouuu! Dopo siamo andti dietro la palestra delle elementari e c siamo seduti sulla pankina a parlare un po’ alla skhool e lui si avvicnva sempre d piuuuuu !!! 🙂
C siamo baciati UN SACCO una roba sapessi t giuro…
🙂
Mi ha ank mess una mano dentro la maggletta :-O
Xò nn dirlo in giro ke se no poi la Samantha mi sputtana e dice a ttti ke sn una puttana!
Risp presto cucciola! T amooouuu! Ciauuuu! 🙂
🙂

From: Sissy
To: Erika


Ciauuu billa bimba miaaa! 🙂
Uauuuuu ma dai sul serio te lo sai fatto!!!!!!?????!11!
🙂 Uauuuuuu!!!
Nn ci credo.. e come slingua??1!!!
🙂
Uuauuuuu!!! raccontami ttto nei minmi dettaggli!
🙂 🙂 🙂
Uauuuu ciauuuu billa bima!
Rixp!

From: Sissy
To: Samantha


Ciau amore, senti qua ke c’ho lo scoop: la Erika si è fatta Mauro e lui le ha messo la mano nel perizoma e lei nn gli ha dtto niente!
Che troia! :-O
Nn dirlo trppo in giro ke se no poi vengon su casini 🙂
Ciauuu amore

From: Samantha
To: Erika


Ho sentito ke ti 6 fatt Mauro e t ha messo la man dentro i jeans ma nn t vergogni?
Aspetta che lo sappiano in casse nostra sei rovinata mi dispiace…
Cm hai potuto far una cosa del gener!!?? :-O

From: Erika
To: Mauro


🙁  !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!111!!!!!!!!!!!!!1!
amore amore czzo è succssa una cs teribile una kosa terribile la samantha ha dtto in giro k tu mi avresti mess la mano dentr i jeans e NNN è VEROOU! Cioè l’hai messa nella maglietta ma è diverso e poi k cazz nn sn cazzi suoi cazz! Lo dice a tutti ora aiutoooo amore aiutuuo 🙁 cs facciamo ora???? 🙁
ti amo amore nn lasciarmi xò ti amoouoo
aiuuto! 🙁 sn tristee!1!

From: Mauro
To: Luca


La troia è impazzita, finita la pacchia. Sabato ci provo con la Samantha. Alla fine la Sissy te le ha fatte vedere?

 

L’amore è attesa di una gioia che quando arriva annoia

 

immagine010qx7.jpg

 

Il ragazzo la vide da lontano e le sorrise. Le corse incontro, sempre con quell’espressione felice sul volto, fino a raggiungerla. Lei lo guardò negli occhi. Si abbracciarono, di colpo.

***

L’amore è una di quelle cose che prima o poi tutti proviamo nella vita, tipo il raffreddore, o la voglia tipicamente adolescenziale di mandare affanculo tua madre, o la noia disperata che ti assale quando sei costretto a stare con persone che ti stanno sul cazzo.

Una persona non può programmare di innamorarsi, proprio come non si può evitare di venire presi sotto da un’auto. <<Cazzo amico, che ci potevo fare? E’ sbucato dal nulla, e non era neppure sulle strisce.>>

Quando succede, se ne prende coscienza lentamente, per gradi: non capita quasi mai di svegliarsi la mattina pensando “ehi, sono innamorato, chissà se è rimasto qualche frollino per colazione.”

***

Il ragazzo si ritrasse leggermente, tenendole ben strette le mani sui fianchi.

<<Ciao, bambina.>> le disse.

Lei rise, gettando indietro la testa, facendo svolazzare i lunghi capelli neri.

<<Ciao, piccolo mio.>>

Si guardarono negli occhi per qualche secondo, prima di baciarsi.

***

La presa di coscienza, generalmente, non è traumatica. Proprio grazie al fatto che essa è graduale, permette di riuscire ad accettare la verità del proprio sentimento senza provocare grandi sconvolgimenti.

E’ improbabile che scoprire di essere innamorato provochi reazioni energiche, anzi, solitamente induce uno stato di ebete incoscienza, in cui l’individuo tende a perdersi nelle sue stupide fantasticherie ad occhi aperti. “Ooohh, che bella la vita, l’amore è una gran bella cosa”, disse l’idiota di turno ascoltando Biagio Antonacci.

***

La sua lingua era energica, un po’ ruvida, dolcissima. Il ragazzo si perse in quel bacio. Affondò le mani tra i suoi morbidi capelli neri e si lasciò trasportare dall’emozione che gli bruciava dentro.

***

Okay, ci siamo resi conto di essere innamorati. Quali sono i sintomi più evidenti?

Si può partire dal fatto che l’innamorato perde interesse verso il resto del mondo. La partita dell’Inter alla domenica? Beh, per questa settimana la salto, devo uscire con lei. Il torneo di PlayStation del venerdì a casa di Nico? Fanculo, devo vedere lei, per questa volta faranno a meno di me.

Naturalmente gli amici sono i primi ad andarsene, dal momento che il tempo solitamente dedicato a loro (venerdì sera, sabato e domenica) viene lentamente tramutato in tempo dedicato a lei, cosicché uscire con loro qualche mese dopo per una “rimpatriata” diventa un’esperienza sconcertante e anche un po’ sgradevole: “Cristo, ma come cazzo facevo a stare tutto il tempo con loro? Non fanno che parlare del gol di domenica di Ibrahimovic”

Altro sintomo è la perdita del proprio essere: l’innamorato tende a lasciare da parte certi tratti della sua personalità che potrebbero non piacere a lei. Di colpo smetti di bestemmiare, non ritieni più che sia piacevole fumare ogni volta che puoi, smetti di parlare male degli immigrati, smetti di fare commenti sarcastici su gente che ti è sempre stata sui coglioni ma che sfortunatamente lei trova simpatica, smetti di vestirti come cazzo vuoi tu, inizi ad ascoltare musica lamentosa che fino a qualche mese prima ti avrebbe provocato il desiderio di forarti i timpani, trovi che il tuo gruppo metal preferito non sia poi così esaltante come credevi, vai al cinema a vedere commedie romantiche che feriscono la tua povera anima abituato a Scarface e Pulp Fiction. Insomma, gli aspetti che prima ti contraddistinguevano ora vanno improvvisamente a farsi fottere, indeboliti e rimpiazzati da aspetti del suo carattere. Diventi una troietta isterica e noiosa.

***

Si staccarono insieme. Lei ansimava un po’, con gli occhi che le brillavano ancora. Il ragazzo sentì il desiderio impadronirsi nuovamente di lui, e la strinse a sé, sussurrandole all’orecchio due sole parole:

<<Ti amo.>>

***

L’idiota così ottenuto, dopo un lungo periodo di riflessione filosofica sul proprio sentimento amoroso, o, per meglio dire, dopo un lungo periodo di seghe mentali di proporzioni epiche, decide finalmente di dichiararle il proprio amore.

***

Lei si staccò dall’abbraccio e abbassò la testa, ritraendosi istintivamente.

<<Ehi…>> mormorò il ragazzo, allungando una mano verso la ragazza. <<Qualcosa non va?>>

***

La ragazza, nella stragrande maggioranza dei casi, risponderà positivamente alla dichiarazione d’amore del ragazzo, molto spesso senza pensarci su e senza ricambiare veramente i sentimenti e, insomma, senza rendersi conto di cosa stia succedendo, lasciandosi trasportare dalla romantica idea che sia tutto meraviglioso e perfetto, proprio come nei film.

E i film, come si sa, sono il prodotto di sceneggiatori grassi e sudati che in vita non hanno avuto successo come romanzieri e di produttori avidi e scaltri che cercano il modo più facile ed economico per fare soldi.

***

Il ragazzo sentì il cuore salirgli in gola. Con la gambe che tremavano e la sensazione che fosse tutto vagamente irreale, si avvicinò alla ragazza e le poggiò la mano sulla spalla.

<<Bambina… io…>>

La ragazza scoppiò a piangere.

***

Nel caso in cui la ragazza ricambi davvero i sentimenti dell’innamorato, capita che si instauri un rapporto felice destinato a durare nel tempo, fino al matrimonio e alla morte, nel magico paese delle meraviglie.

Naturalmente è molto più facile che la relazione prosegua per qualche anno, mentre l’amore così forte e così puro all’inizio viene pian piano a sgretolarsi col passare del tempo, inquinato da gelosie, mezzi tradimenti, piccole e grandi bugie, incomprensioni.

Ripeto: il vero amore finisce per causa di gelosie, mezzi tradimenti, piccole e grandi bugie, incomprensioni.

Ricordatevelo, perché un giorno succederà anche a voi, esattamente per questi motivi. E non voglio sentire menate sul fatto che il Vero Amore dura in eterno e supera le difficoltà e tutte quelle altre stronzate che televisione e libri vi hanno messo in testa fin da quando avete scoperto di voler fare sesso: NO, non è così, l’amore finisce, non è indistruttibile ed eterno. L’amore è fragile, ipocrita, meschino,

Ripeto: l’amore è fragile, ipocrita, meschino.

L’amore è uno dei sentimenti più egoistici del mondo: si ama una persona perché ti fa stare bene, e non si vuole perderla perché si vuole continuare a stare bene. Desiderare di stare bene e desiderare di essere gli unici a possedere quella tale persona è una cosa egoistica.

NO, per favore, risparmiatemi (e risparmiateVI) la meravigliosa e altruistica concezione che l’amore è “desiderare la felicità della persona amata”. E se la persona amata un bel giorno decide che può trovare la felicità solo scopando altra gente, prendendovi in giro, mentendovi, trattandovi come merda? Col cazzo che vi sbattete a “farla felice”. A meno che non siate degli squallidi tappetini umani.

L’amore non è voler regalare felicità a chi si ama, l’amore è voler sentirsi bene grazie a chi si ama. Molto egoistico. Ma non c’è nulla di male, l’uomo è un egoista per natura.

***

<<Bimba… perché piangi?>> chiese il ragazzo, con la voce che gli tremava.

Lei trattenne il fiato e alzò lo sguardo su di lui. Due grosse lacrime argentate le scintillavano agli angoli degli occhi.

Il ragazzo rimase immobile, incapace di dire alcunché. Il cuore gli tuonava nella cassa toracica. Aspettava che lei gli rispondesse qualcosa, decretando il suo destino.

***

L’amore finisce, l’attrazione sessuale finisce. L’idillio si deteriora un po’ alla volta.

Certi lati del suo carattere che una volta sopportavate cominceranno ora a sembrarvi sempre più irritanti. La sua classica risatina di circostanza vi farà salire la pressione alle stelle, la sua classica espressione schifata vi darà il voltastomaco, i suoi classici sguardi esasperati vi faranno venire voglia di urlarle “Fanculo stronza, se non ti va bene così ARRANGIATI”

Al posto dell’amore passionale vi ritroverete a sperimentare una blanda sensazione di soffocamento, un costante desiderio di libertà sempre sovrastato dalla grigia forza dell’abitudine che vi terrà incatenati a una relazione spenta e inutile.

Sprecherete molto tempo (troppo) cercando inconsapevolmente di rompere quella stupida relazione.

All’improvviso vi ricorderete il piacere di veder segnare Ibrahimovic, o la giubilante euforia che si creava a casa di Nico durante i tornei di PlayStation.

E un’altra antica e valida verità, da tempo dimenticata, vi tornerà alla mente:

le donne vanno bene solo per scoparci.

***

<<Io non ti amo>> disse lei, con voce rotta. Teneva gli occhi bassi ora, incapace di guardarlo in faccia.

Il ragazzo sentì qualcosa di grande e di oscuro che gli invadeva il petto.

***

“L’amore non è quello che quei poeti del cazzo vogliono farvi credere. L’amore ha i denti, i denti mordono, i morsi non guariscono mai.”

(Stagioni diverse, S.K.)

 

Mostrami le tette, ragazzina, e farò di te una stella.

Siamo tutti d’accordo che una delle cose più belle del mondo sono le ragazze?

Sì, lo siamo. Sia i maschietti che le femminucce.

Donne, donne, come si potrebbe vivere senza le donne? Boh. Quasi sicuramente meglio. Mi immagino un meraviglioso mondo fatto di soli uomini, pieno di gente che gira in mutande, tutti sporchi e puzzolenti come cavernicoli, barbe e capelli lunghi, brandendo un tubo di ferro in una mano e un prosciutto cotto nell’altra, mentre nell’aria si librano maestose le bestemmie e le volgarità più oscene che l’umanità abbia mai udito.

Oooooohhhhhhhhhhh. Uao. Scusate, sono appena venuto.

MA, purtroppo, ci sono le donne. Per cui, riprendendo il discorso: cosa c’è al mondo di più bello della figa delle donne?

Nulla.

Perché dico questo?

facebook.gif

 

Perché oggi mi sono fatto un giro su Facebook, a guardare i miei devoti fan. Era la prima volta, e ho scoperto una cosa interessante, almeno a giudicare dalle foto del profilo: ehi ragazzi, ci sono delle fighe. Ebbene sì.

Non lo credevo, devo essere sincero. Mi immaginavo di trovarci una fila interminabile di perdenti occhialuti e pieni di brufoli perennemente attaccati al computer, oppure una sfilza di ragazzi/uomini sorridenti fotografati in compagnia di gnocche paurose conosciute al mare e mai più riviste.

E invece a quanto pare ho delle lettrici di sesso femminile. E non poche. Ora, la domanda che molti di voi si stanno ponendo sarà sicuramente “Okay, ora dicci chi sono quelle fighe!”, oppure “Okay, ora metti una foto di Nina Moric che succhia una fragola!”

Vorrei fare lo stronzo e stilare una bella classifica con nomi e cognomi, ma temo che violerei qualche stronzata tipo il diritto alla privacy o robe simili. E poi non sono sicuro al cento per cento che una tale lista potrebbe corrispondere al vero: in fondo anch’io dalla foto del profilo potrei sembrare una faina, ma vi assicuro che non ho tutto quel pelo in faccia.

Invito quindi tutte le esibizioniste in ascolto a mandarmi una propria foto, dove vi si vede CHIARAMENTE (niente occhiali da sole giganti né ciuffi chilometrici davanti agli occhi, furbette), specificando il nome (per il cognome basta l’iniziale), e accettando candidamente la pubblicazione sul blog, mettendo in previsione gli eventuali commenti ironici che accompagneranno le “opere d’arte”. HAHAHA!

Dico sul serio. Vi pubblico. Con i miei specifici commenti.

Immagino che non mi arriverà neanche mezza foto. (Vigliacche! Avete paura di un po’ di sano umorismo!) O casomai, mi arriveranno foto inviate da qualche ragazzo che si spaccia per una femmina, solo per fare un dispetto a quel cesso della propria cugina e vederla massacrata sul blog.

Comunque, l’e-mail è killfaina@gmail.com.

P.S. Non pubblico foto porno, non accetto nessun tipo di tetta al vento o culo scoperto o… HAHAHA!

(post commentabile)